I volti e la gente di Montecatini fissati dall’obbiettivo di Spila

MONTECATINI VALDICECINA. Domani alle 17, nella Sala Calderai in località La Miniera, Francesco Spila presenterà il suo lavoro fotografico la “Gente di Montecatini”. Molti compaesani immortalati in...

MONTECATINI VALDICECINA.

Domani alle 17, nella Sala Calderai in località La Miniera, Francesco Spila presenterà il suo lavoro fotografico la “Gente di Montecatini”. Molti compaesani immortalati in belle immagini rigorosamente in bianco e nero, che costituiranno, senza dubbio, un piacevole ed emozionante ricordo per ogni montecatinese. Quel risveglio della memoria, individuale e collettiva, che inevitabilmente questo “racconto fotografico” saprà suscitare.

Significativo, d’altra parte, è ciò che Francesco tiene a puntualizzare nella presentazione del volume: «La Gente di Montecatini è un omaggio a tutte le persone che hanno attraversato la mia vita, molte delle quali, purtroppo, oggi non ci sono più; ed è soprattutto per loro che, nel mio intimo, assume un’importanza così grande».

È proprio col ritratto di sua madre Anna Maria, venuta a mancare alcuni anni fa, che ha voluto aprire la raccolta fotografica. Ma Francesco, che in queste foto ancora una volta ha saputo ben coniugare tecnica, arte e sensibilità, di tutti i personaggi fissati dall’occhio del suo obiettivo, è riuscito a cogliere quelle sfumature rivelatrici dei tratti caratteristici della loro personalità. Perché, fin dal primo sguardo, il volto di ciascun compaesano, a lui ed a noi tutti così familiare, risulta sintesi espressiva dell’anima. Ed è indubbiamente questa la condizione essenziale per far sì che l’immagine trasmetta emozioni.