Auto pirata travolge e uccide un uomo in scooter

La terribile scena dell'incidente di Ponteginori

La vittima ha 56 anni e abitava a Saline di Volterra, l'incidente è avvenuto a Ponteginori. I carabinieri cercano una Grande Punto di colore scuro che avrebbe tagliato una rotatoria in contromano vicino al ristorante La Baracchina

PONTEGINORI.  Quando il 118 di Pisa ha ricevuto la richiesta di aiuto sembrava che sulla strada 68 ci fosse da soccorrere un uomo che con il suo scooter era stato investito da un'auto. Ma poi si è capito che il bilancio era molto più grave. L'uomo è morto e chi li ha investito si è dato alla fuga.

La vittima ha 56 anni e non 52 come riferito dall'Asl in un primo momento, è Andrea Tani, residente a Saline di Volterra, in via Borgo Lisci. Era allla guida del suo scooter e da Cecina stava andando verso Saline di Volterra. Alle 17.20 del 20 settembre a Ponteginori, in località Terrarossa, è stato investito dall'auto pirata. Secondo quanto è stato spiegato dai soccorritori l'uomo è morto sul colpo. Sul posto sono state inviate le ambulanza del 118 e i carabinieri della stazione di Ponteginori che si occupano dei rilievi e che dovranno ricostruire la dinamica dello scontro.

Lo scooter della vittima

L'uomo  era sposato con Catia Bigazzi, geometra, ed ex consigliera comunale a Volterra. Lascia due figli. La vittima lavorava come magazziniere alla farmacia dell'ospedale di Volterra. Il corpo  stato trasportato all'istituto di medicina legale per essere sottoposto all'autopsia. I carabinieri cercano una Grande Punto di colore scuro che avrebbe tagliato una rotatoria in contromano vicino al ristorante La Baracchina.

Prima della tragedia la vittima era stata a vedere una partita di calcio, era molto conosciuto negli ambienti sportivi, seguiva il settore giovanile della squadra di calcio a Pomarance.