Poteco, entri disoccupato ma esci con un impiego

L’Ad Volpi: «Il 90% delle persone che esce dai nostri corsi trova un lavoro» C’è tempo fino a mercoledì per iscriversi al nuovo ciclo di lezioni

SANTA CROCE. «Ad oggi il 90% delle persone in cerca di occupazione che esce dai nostri corsi trova un lavoro attinente al percorso di studio – afferma Leonardo Volpi, amministratore delegato di Poteco –. Il collocamento passa dall’esperienza di stage nelle aziende. Le imprese se trovano la persona giusta gli offrono almeno un contratto a tempo determinato. Ed è un dato che trova riscontro soprattutto nel settore conciario».

Il Polo tecnologico conciario (Poteco) conferma il suo impegno nella formazione. «L’offerta di corsi punta a soddisfare le esigenze più diverse del mercato del lavoro connesso all’industria della pelle – dice l’Ad di Poteco Volpi –. Puntiamo su una didattica dal taglio pratico che consente di sperimentare da subito le nozioni apprese, grazie anche alla possibilità che i corsisti hanno di avvalersi dell’area laboratorio del Poteco, dotata delle strumentazioni più moderne per la ricerca applicata alla pelle».

Scade mercoledì 13 il termine per iscriversi ai corsi di formazione per occupati promossi dal Poteco in collaborazione con l’agenzia Forium di Santa Croce sull’Arno finalizzati a lavorare nella filiera della pelle, per i quali sono ancora disponibili alcuni posti. Rivolti ad occupati e gratuiti, i corsi mirano a formare tecnici e addetti alle seguenti fasi del processo conciario: rifinzione della pelle, lavorazione a umido, gestione delle sostanze pericolose “Reach e Clp”. Ogni anno il Poteco forma un centinaio di persone. «Il limite sono le risorse disponibili – conclude Volpi –. I corsi per occupati e disoccupati sono finanziati con risorse pubbliche. Le domande che riceviamo sono almeno il doppio dei posti disponibili». Per conoscere i bandi www.polotecnologico.com o telefonare allo 0571 471318.©RIPRODUZIONE RISERVATA