Grande attesa per il presepe di Cigoli

SAN MINIATO. Tutto pronto nel “cantiere” del Santuario della Madre dei Bimbi. I commenti fanno presagire ad una edizione di successo, ancor prima dell’apertura. «Quest’anno è un monumento», afferma...

SAN MINIATO. Tutto pronto nel “cantiere” del Santuario della Madre dei Bimbi. I commenti fanno presagire ad una edizione di successo, ancor prima dell’apertura. «Quest’anno è un monumento», afferma don Giampiero Taddei emozionato, davanti all’opera realizzata dai Giovani Presepisti.

Il 6 dicembre, alle 22, è in programma l’inaugurazione, al cospetto del vescovo di San Miniato monsignor Fausto Tardelli, che presiederà la santa messa solenne in suffragio della restituzione dell’immagine della Madre dei Bimbi, rubata da mani sacrileghe nel lontano 18 luglio 1980, al termine della quale verrà aperto alle visite il tanto acclamato presepe artistico di Cigoli.

«Alla fine siamo riusciti a mettere in atto tutte le idee e i progetti che il nostro direttore artistico, Raffaele Cifone, aveva proposto – spiega il dottor Andrea Ferreri, coordinatore del gruppo –. La sua mente geniale ci ha concesso di presentare una delle più belle edizioni mai realizzate fino ad oggi, con l’inserimento di nuove scenografie che permettessero al visitatore di celarsi e percepire a pieno, i luoghi, l’ambiente, i suoni e i colori della Palestina ai tempi di Gesù. Per questo, mi sento in dovere di ringraziare l’intero gruppo dei Giovani Presepisti, non facendo nomi per non scordare nessuno, perché con il loro impegno, il loro sacrificio, la loro dedizione e soprattutto l’immensa passione hanno permesso di realizzare questo monumento in miniatura».