Soldi ai bimbi indigenti

La consegna dei soldi a don Antony

Dal mercatino di solidarietà del presepe artistico duemila euro per un villaggio scolastico in India

 SAN MINIATO. Il paese di Cigoli non è solo tartufo. È anche tanta solidarietà.  Quella prodotta con i fondi raccolti in occasione delle giornate dedicate alle visite al presepe artistico, che nel mese a cavallo delle festività natalizie ha fatto registrare la bellezza di oltre ventimila persone, molte delle quali provenienti anche da fuori regione.  Grazie alla generosità di tanta gente e degli organizzatori del presepe, i bambini indiani del "Progetto Sophia" potranno compiere un ulteriore passo in avanti verso la realizzazione di un villaggio scolastico nella loro regione.  «In occasione del presepe artistico - ci spiega il dottor Andrea Ferreri - organizzammo un mercatino della solidarietà con in vendita oggettistica natalizia in vetro e un fornello per le caldarroste. Ebbene, con questa iniziativa, abbiamo raccolto duemila euro da destinare alla costruzione del villaggio scolastico in India, composto da vari padiglioni, di cui una parte destinata a bambini totalmente indigenti, cioè impossibilitati addirittura ad avere del cibo per poter sopravvivere».  Domenica scorsa, nel corso di una suggestiva cerimonia, il paese di Cigoli ha consegnato la cifra di duemila euro nelle mani di don Antony, il prete che presiede la fondazione coordinatrice del progetto del villaggio scolastico indiano. (cm)