Vinta dal degrado l’antica cartiera lungo l’Era

LA BORRA. In principio era un mulino, a cui in seguito venne affiancato un frantoio per poi ampliarsi fino a diventare anche una fabbrica di carta, che però poi venne smantellata. Oggi è un rudere in piena regola di proprietà privata inserito nel piano regolatore con destinazione turistico-ricettivo, ma che difficilmente vedrà sorgere sulle sue ceneri un albergo, un agriturismo o una misera casa-vacanza