Non convincono i playoff allargati

Le nuove regole varate a Coverciano: parlano le società pistoiesi

PISTOIA. E’ l’anno delle piccole grandi sperimentazioni nei dilettanti e soprattutto Eccellenza, il massimo torneo regionale. Numerazione dall’1 al 99, unificazione degli orari gara alla serie D e tre palloni nelle rispettive panchine, sempre obbligatoriamente presenti durante la gara. Fin qui nessun problema. Qualche perplessità nasce magari dai cinque cambi (tre l’anno scorso) concessi a ciascuna squadra. Inoltre, nella riunione di martedì pomeriggio a Coverciano le società iscritte (presenti 29 società su 32), alla presenza dei massimi vertici federali , hanno “sposato” all’unanimità la linea dei playoff allargati, e cioè dal secondo al settimo posto. Ciò comporterà la disputa di due turni infrasettimanali (mercoledì 1° novembre e una data da decidere) per concludersi entro la prima settimana di maggio.

Sentiamo di tutto ciò cosa nei pensano le tre società della provincia coinvolte, e cioè Aglianese, Larcianese e Ponte Buggianese.

«A mio avviso – esordisce Fabio Ciatti, direttore sportivo dell’Aglianese – con cinque cambi possibili avrei portato a nove i giocatori in panchina anziché restare a sette. Ma va bene lo stesso. Qualche perplessità semmai mi resta sull’allargamento ai playoff e l’allungamento della regular season. Nei dilettanti non è mai semplicissimo organizzare partite in orario diurno durante la settimana».

Il medesimo punto dolente viene rimarcato da Piero Beneforti, ds della Larcianese. «Le cinque sostituzioni – spiega – diminuiranno gli scontenti, dando però qualche piccolo vantaggio alle formazioni più attrezzate ed ambiziose che hanno roster numerosi. Dare fino alla settima classificata, forbici permettendo, la possibilità di entrare nei playoff, renderà il torneo maggiormente interessante, aumentando però i costi delle società».

L’ultimo ad esprimersi è Antonio Meazzini , neodirettore sportivo del Ponte Buggianese. «Il discorso cambi è valido – sostiene – anche se c’è da capire bene il modo di gestirlo. Sull’allargamento della zona playoff , sinceramente mi sembra che aggiunga solo oneri e costi alle società».

Prima del week è prevista la pubblicazione dei calendari.

Roberto Grazzini