Pistoiese, al Melani l’ostica Giana Erminio

L'attaccante della Pistoiese, Gyasi in azione

I lombardi sono reduci dalla vittoria con la Cremonese. Assenti Minotti e Bellazzini, Remondina punterà su Hamlili in regia

PISTOIA. Una prova di maturità dietro l’altra per i ragazzi di mister Gian Marco Remondina. Dopo il pareggio di carattere acciuffato domenica scorsa a pochissimo dallo scadere in casa del Pontedera, la Pistoiese ospita oggi al Melani la Giana Erminio, per la quinta giornata di ritorno del campionato di Lega Pro. Il fischio d’inizio della gara, che servirà a capire se gli arancioni sono davvero pronti per il salto di qualità, è fissato per le 14,30. «Sarà una partita difficile – spiega Remondina – e vincerla rappresenterebbe davvero una bella impresa».

Per dare continuità alle ultime convincenti prestazioni e corpo alle speranze di agganciare la decima piazza che vale il treno playoff, la Pistoiese dovrà, dunque, puntare ai tre punti. Di fronte ci sarà la Giana Erminio, un squadra solida e per questo ostica. Un gruppo, quello guidato da mister Cesare Albè, che con 34 punti naviga stabilmente a ridosso delle posizioni che contano, dopo aver battuto nell’ultimo turno di campionato la Cremonese, seconda della classe. Così, gli arancioni si trovano oggi di nuovo di fronte a un bivio.

Remondina dovrà però fare i conti con alcune assenze importanti: Minotti e Bellazzini saranno fuori per squalifica, mentre Zanon non è ancora recuperato. Lo stesso vale per capitan Corrado Colombo, che, nella migliore delle ipotesi, potrà accomodarsi in panchina. Per questo l’allenatore arancione deciderà solo all’ultimo momento modulo e formazione. Con Hamlili certo di essere dirottato in cabina di regia al posto di Minotti, al vaglio del tecnico ci sono tre alternative: il 4-3-3 con Sparacello punta centrale dal primo minuto; il 4-3-1-2 con Varano trequartista alle spalle della coppia Gyasi-Rovini; il 4-4-2 con Hamlili e Proia centrali e Luperini e Benedetti sulle fasce in mediana, dietro alle due punte, Gyasi e Rovini. La scelta dipenderà dalle carte che Remondina deciderà di giocare a partita in corso, dal momento che le assenze lo porteranno a dover necessariamente rinunciare a qualcosa. La Giana si presenterà invece a Pistoia senza il portiere titolare, Sergio Viotti; al suo posto, tra i pali, dovrebbe giocare Sanchez. Mister Albè avrà a disposizione per il reparto avanzato il nuovo acquisto, Samuel Appiah. In attacco dovrebbe comunque partire dal primo minuto la coppia composta dall’esperto Salvatore Bruno e Gullit Okyer