Al via da oggi le iniziative per il Giorno della Memoria

PISTOIA. Prendono il via stamani, con una videoconferenza per le scuole secondarie pistoiesi dedicata alla persecuzione antiebraica nell’Italia fascista, le iniziative curate dall’Istituto storico per la Resistenza di Pistoia in vista del Giorno della Memoria 2022, che si celebrerà lunedì 24 gennaio. La videoconferenza è a cura di Michele Sarfatti, della Fondazione centro di documentazione ebraica contemporanea, coordina Daniela Faralli. L'evento di giovedì 20, alle 17, è invece organizzato in collaborazione con la Sezione soci Coop di Pistoia e si svolgerà nella sala soci di viale Adua. Alla presenza dell'autore, sarà presentato il libro di Andrea Lottini " Vite sospese-storie e memorie della Shoah in provincia di Pistoia", edito da Settegiorni. Sono previsti interventi di Sara Valentina Di Palma, storica, autrice di opere sulla Shoah, Caterina Marini, docente di storia nel liceo scientifico "Amedeo duca d'Aosta" e funzione strumentale con delega alla Memoria, Filippo Mazzoni, storico e vicepresidente dell'Istituto storico della Resistenza. Coordinerà Rosalba Bonacchi, vicepresidente del Comitato provinciale dell’ Anpi.

Lunedì 24, alle 17, in streaming sulla pagina Facebook dell’Istituto storico, sarà presentato il libro “Harlem, il film più censurato di sempre” (edito da La Nave di Teseo). Presenteranno il volume il presidente dell’Istituto Giovanni Contini e le studiose Marta Baiardi e Sara Valentina Di Palma. Il film è un prodottodella propaganda cinematografica fascista, esplicitamente razzista, antisemita e antiamericano. Nel corso della presentazione sara nno proiettate delle clip sul tema e verranno approfondite ke figure di Giovacchino Forzaano e di Licio Gelli nel pistoiese.


Il 27 gennaio, infine, sarà ricordato il Giorno della Memoria con una cerimonia pubblica, come consueto. Alle 11, in piazza della Resistenza sarà scoperta dal sindaco Alessandro Tomasi una targa in memoria dell'ebreo pistoiese Renato Moscato, arrestato a Pistoia e deportato ad Auschwitz, da dove non fece ritorno. L'evento è frutto della collaborazione fra Comune di Pistoia, Cudir e Sezione Anpi "Pietro Gheradini".

© RIPRODUZIONE RISERVATA