Contenuto riservato agli abbonati

Medico arrestato, entra in servizio il sostituto di Calvani: è un giovane neolaureato di 26 anni

l’avvocato Panconesi, il dottor Calvani e Tommaso Anichini il giorno della laurea

È figlio di Roberto Anichini, direttore della Diabetologia del San Jacopo di Pistoia: «Cercherò di portare tranquillità»

SAN MARCELLO. È il suo primo incarico e una certa emozione non la nasconde. Anche perché è freschissimo di laurea e tra qualche giorno sarà messo alla prova diventando il medico sulla montagna pistoiese in sostituzione del dottor Federico Calvani.

Si tratta di Tommaso Anichini, appena 26 anni e laureato lo scorso 16 dicembre nell’ateneo fiorentino. Ancora non è stato confermato quando entrerà in servizio ma si tratta davvero di pochi giorni. «Mi sono appena laureato in medicina e chirurgia – spiega Anichini – e quando mi è stata chiesta la disponibilità ho accettato volentieri. In futuro il mio sogno è quello di specializzarmi in cardiologia ma ancora non ho deciso».


Nel mondo della medicina pistoiese Anichini è un cognome molto noto. Tommaso, infatti, è figlio di Roberto Anichini tuttora primario del reparto di diabetologia al San Jacopo. Il suo hobby è lo sport, e infatti gioca a calcio nella squadra del Tempio Chiazzano, in Prima categoria. «Quella che mi si prospetta davanti – spiega Anichini – è sicuramente una bellissima esperienza e la inizierò con molto entusiasmo. So che non sarà semplice ma sono felice di essere stato scelto per questo percorso. Sicuramente, così fresco di laurea come sono, questo incarico rappresenta per me anche una sfida, un mettermi in gioco e lo farò con molto impegno ed attenzione. Quella attuale è una fase delicata, sarà mio compito mettere a loro agio i pazienti. Dare assistenza».

«Conosco la montagna pistoiese – precisa – e non mi fa paura dovermi spostare tra i vari ambulatori per svolgere il mio lavoro, che svolgerò con dedizione».

L’incarico che l’Azienda sanitaria sta per conferire al neo dottore sarà di natura provvisoria e ancora lo stesso medico non sa esattamente quanto sarà lungo questo periodo. Si tratta di aspetti che conoscerà al momento dell’espletamento delle pratiche amministrative per il conferimento dell’incarico.

Gli assistiti del medico di famiglia titolare dell’incarico non dovranno effettuare di nuovo la scelta ma saranno riassegnati in modo automatico al dottor Anichini. L’attività continuerà negli ambulatori di San Marcello, Gavinana, Campo Tizzoro e Maresca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA