Contenuto riservato agli abbonati

Effetto super Green pass a Pistoia: il 15 per cento delle prenotazioni sono per prime dosi

il momento della chiusura ufficiale dell’hub al circolo San Biagio ieri pomeriggio

Chiuso ieri l’hub al circolo San Biagio apre da domani quello al Ceppo con una capacità di 500 vaccinazioni al giorno

PISTOIA. Le nuove regole che hanno portato all’introduzione del super Green pass hanno ottenuto l’effetto da molti asupicato. E a Pistoia, pare, anche più che in altre zone della Toscana. Basta un dato: sulle 500 prenotazioni già effettuate per l’hub vaccinale che aprirà da domani pomeriggio al Ceppo, 75 sono di persone che devono ancora ricevere la prima dose, il 15 per cento. Una percentuale più o meno simile a quella riscontrata nell’arco dell’ultima settimana al centro vaccinale del circolo Mcl di San Biagio, dove, nei suoi ultimi giorni di apertura (ha chiuso i battenti ieri pomeriggio) si è verificata una vera e propria corsa al vaccino, soprattutto grazie alla possibilità, per gli over 40, di farsi inoculare la terza dose anche senza prenotazione.

Fatto sta che, come accennato, con un risultato di oltre 73.000 vaccinazioni, ieri alle 17, dopo otto mesi, ha terminato la sua attività di hub vaccinale per la provincia di Pistoia, il circolo Mcl San Biagio: aperto dallo scorso 14 maggio, ha garantito tre turni giornalieri, con un’apertura 7 giorni su 7. L’iniziale previsione di 360 somministrazioni giornaliere in questi ultimi giorni è stata ampiamente superata con punte di 950 dosi.


«Siamo partiti un po’ preoccupati per questa esperienza per noi diversa, ma tranquilli – spiega Luca Tognozzi, presidente provinciale Mcl – Una scelta probabilmente azzeccata, visti anche i successi dei numeri: nella ultima settimana abbiamo toccato i record di quasi mille persone al giorno».

«Un risultato considerevole, che si affianca a quello della Cattedrale e dell’hub di Montecatini» conferma Daniele Mannelli, direttore della Società della salute pistoiese, presente ieri in San Biagio, per la chiusura dell’hub, assieme, tra gli altri, ad Anna Maria Celesti, presidente della Sds, al sindaco Alessandro Tomasi, al presidente del circolo Jacopo Boiola e a Silvia Mantero, coordinatrice sanitaria della Sds pistoiese.

«Complessivamente, negli hub del territorio pistoiese sono state somministrate circa 300mila dosi – prosegue il dottor Mannelli – a cui si sono aggiunte quelle somministrate a domicilio, nelle rsa, nelle strutture residenziali, nei nostri spoke periferici e, nella prima fase, nei presidi ospedalieri per il personale sanitario e i pazienti fragili».

«Sono stati sei mesi e mezzo intensi e significativi perché un circolo che mette a disposizione tutta la sua forza tutti i giorni, compresi sabati e domeniche, è stata dimostrazione di grandissima solidarietà e affezione per la propria città – ha aggiunto Anna Maria Celesti – Ringrazio solo due persone ma per ringraziare tutti: il presidente del circolo Jacopo Boiola e il presidente provinciale dell’Mcl Luca Tognozzi . Ma anche tutti i volontari del circolo e della Misericordia che hanno fatto miracoli, insieme a tutti i medici. Un grazie dal mio cuore, non solo come istituzione ma anche come Anna Maria Celesti e come medico».

Un grazie a cui si unisce anche il sindaco Alessandro Tomasi: «Ringrazio tutti i volontari che hanno preso parte a questa impresa. La campagna vaccinale va avanti. L’impegno dell’amministrazione sarà massimo, sempre in stretta collaborazione con la Regione e l’Asl».

Ieri ha chiuso San Biagio ma da domani aprirà l’hub al Ceppo, che, con ingresso da piazza Giovanni XXIII, garantirà da subito 500 somministrazioni giornaliere. «È stato allestito all’interno del punto prelievi – spiega Mannelli – Gli ambulatori, in cui al mattino vengono effettuati i prelievi, saranno utilizzati nel pomeriggio per la somministrazione del vaccino. Per il momento l’hub sarà aperto dalle 14 alle 20, dal lunedì alla domenica, ma dal 13 dicembre le vaccinazioni inizieranno alle 8 del mattino e proseguiranno fino alle 20».

© RIPRODUZIONE RISERVATA