Due popoli, un'amicizia fra Italia e Albania

Al centro l'editore e giornalista Luigi Nidito durante un incontro a Tirana

Convengo nella Sala Maggiore del Palazzo comunale di Pistoia organizzato dall'associazione l'Incontro  con l'obiettivo di creare una nuova strategia per portare avanti progetti in comune fra i due Paesi

PISTOIA. “Due popoli, un’amicizia” è questo il titolo del convegno in programma nella Sala Maggiore del Palazzo Comunale di Pistoia venerdì 26 novembre a cominciare dalle 10 e con un parterre di relatori di grande spessore sia istituzionale che imprenditoraile e associativo. Ad organizzarlo è l’associazione culturale l’Incontro Italia-Albania che mette al centro della discussione il rapporto fra i due Paesi. Il convegno ha lo scopo di sottolineare la plurisecolare amicizia fra questi due popoli così vicini,e non solo geograficamente, visto che Italia ed Albania si trovano l’una di fronte all’altra divise dal solo Mar Adriatico. L’obiettivo del convegno è, quindi, la messa a punto di una nuova strategia per costruire uno strumento che rafforzi la capacità e l’impegno per progetti comuni italo-albanesi sia fra partner privati che fra Istituzioni. La giornata di lavori verrà coordinata dal giornalista Umberto Cecchi e la prima tavola rotonda si svolgerà dalle 10 alle 11 e vedrà relatori: Silvano Franceschini, presidente dell’associazione l’Incontro Italia-Albania; Alessandro Tomasi, sindaco di Pistoia; Luca Marmo, presidente Provincia di Pistoia; Antonio Mazzeo, presidente Consiglio Regionale Toscana; Anila Bitri Lani,Ambasciatrice della Repubblica di Albania in Italia, in streaming da Roma.

La seconda tavola rotonda si svolgerà dalle 11,30 alle 13 e prenderà il via con l’intervento di Luigi Nidito, editore, giornalista e vicepresidente dell’associazione culturale L’Incontro Italia-Albania. Interverrano quindi il senatore Manuel Vescovi , in qualità di presidente Commissione Interparlamentare “Amicizia Italia-Albania”; Mimi Kodheli deputata del Parlamento albanese e presidente Commissione Parlamentare “Amicizia Albania-Italia”, in streaming da Tirana; Ilaria Bugetti Consigliere Regione Toscana e presidente Commissione Sviluppo Economico nonchè segretaria Aiccre Toscana; Francesco Berti deputato e membro della Commissione Affari Esteri; Klodeta Dibra docente Università di Tirana e membro del Consiglio Comunale Tirana; Bruno Giardina Rettore della Università Cattolica Nostra Signora del Buon Consiglio di Tirana e l’ex parlamentare Vannino Chiti “Dialogo tra Cultura e Religioni.

Dopo una breve sosta per il pranzo il convegno riprenderà dalle 14 alle 17 con la giornalista Marisa Fumagalli che coordinerà la tavola rotonda alla quale parteciperanno dalle 14 alle 16: Antonio Franceschini, responsabile Ufficio Promozione e Mercato Internazionale Cna; Luca Rinfreschi Federmoda – già Presidente Camera di Commercio di Prato; Vera Slepoj psicoterapeuta di Padova e Presidente Associazione “Libri d’acqua nel mondo” ; Lorenzo Marchi Avvocato societario, in streaming da New York; Matteo Fiorucci Architetto. “Arcostudios e Albania” ; Gianni Antenucci Meccanica System; Luigi Devizzi Avvocato Milano – Società di Comunicazione in Albania; Saverio Trechas Rappresentante di Commercio. Nella seconda Tavola rotonda del pomeriggio alle 16 alle 17 interverranno: Gianni Simone Overi Console Onorario di Albania in Pistoia; Francesco Mazzeo La Comunità albanese nel pistoiese; Qamil Zejnati Sindacalista - Associazione “Sopoti” di Prato; Vincenzo Cucci Associazione coordinamento Arbëreshë Piemonte – Chieri (To). La conclusione dei lavori è prevista per le 17.