Contenuto riservato agli abbonati

Acquedotto chiuso per lavori il 10 agosto: da Pistoia ad Agliana, la mappa dei disagi

L’intervento alla “Autostrada dell’acqua” porterà cali di pressione o rubinetti asciutti per circa 450mila persone

PISTOIA. Il periodo difficile per avere regolarmente l’acqua dai rubinetti inizierà già nelle prime ore dopo la mezzanotte tra il 9 e il 10 agosto e dovrebbe terminare, progressivamente, nella mattinata successiva, quella dell’ 11 agosto. Effetti dei lavori programmati da Publiacqua nella città di Firenze, per mettere in servizio la nuova grande condotta tra l’impianto di potabilizzazione dell’Anconella e i principali centri dell’area metropolitana, Pistoia e Prato in particolare. Che dalla condotta traggono più del 30 per cento dell’acqua che utilizzano.

450MILA PERSONE


Un intervento con pochi precedenti, per realizzare il quale occorrerà chiudere completamente l’afflusso dell’acqua potabile, creando cali di pressione o addirittura assenza di acqua, soprattutto nei momento di maggiore utilizzo. Per 36 ore e per un totale stimato in 450mila persone circa, in particolare (per quello che riguarda la provincia) in parte del capoluogo e nei comuni di Agliana, Quarrata e Serravalle.

Ma quali saranno i momenti più difficili? Publiacqua è già in grado di fornire delle indicazioni abbastanza precise, a seconda delle località. Perché non tutti, bene chiarirlo, saranno colpiti allo stesso modo dalla carenza o addirittura dalla mancanza di acqua. Dipenderà da dove si abita ma anche se si vive al piano terra (meglio) o ai piani alti, se la casa dispone di autoclavi e riserve d’acqua oppure no. Ecco le prime indicazioni, rinviando al sito web di Publiacqua per notizie più dettagliate.
 

PISTOIA

Sul comune di Pistoia, dove pure sarà spinta al massimo la produzione delle risorse locali (i pozzi di Pontelungo e le centrali di Prombialla e Gello), si prevedono forti abbassamenti di pressione su tutti i distretti idrici della zona della città a sud dell’Autostrada (Bottegone, Bonelle, Ramini e limitrofe). Tale considerevole riduzione della pressione potrà portare a mancanze d’acqua importanti nelle ore pomeridiane e serali e, negli altri momenti della giornata, potrebbero esserci ripercussione per le abitazioni poste ai piani alti e/o prive di autoclave. I medesimi problemi si registreranno inoltre sulle zone di Nespolo, Chiazzano e Le Querci, Acqualunga e limitrofe. Meno importanti gli effetti invece sulla parte nord/nord-est della città (Pontenuovo, zona a nord ed a est dello Stadio, via Sestini) e sulla zona di Sant’Agostino, dove comunque potranno registrarsi abbassamenti di pressione, specialmente alle ore di maggior consumo. Nelle altre zone i problemi dovrebbero essere minimi.

QUARRATA

Qui le zone più duramente colpite saranno quelle a nord della Statale e confinanti con il comune di Agliana, ad est (Olmi, Barba, Caserana, Valenzatico e limitrofe) e le zone a est di via Montalbano (Poggio Secco, via Firenze, Tizzana e limitrofe) dove si avranno mancanze d’acqua importanti nelle ore pomeridiane e serali e, negli altri momenti della giornata, potrebbero esserci ripercussione per le abitazioni poste ai piani alti e/o prive di autoclave.

AGLIANA

La zona maggiormente colpita dalla mancanza di acqua sarà quella di Ferruccia dove saranno avvertiti forti abbassamenti di pressione e l’erogazione si concentrerà nelle fasce orarie 6-7, 12,30-14 e 19-21. Anche in questi orari però si potrebbero determinare problemi di pressione determinati dal riempimento delle condotte sentiti particolarmente nei piani alti e/o privi di autoclave. Anche la zona del capoluogo potrebbe avere ripercussioni con abbassamenti di pressione e mancanze d’acqua particolarmente nelle seguenti fasce orarie 6-8; 12,30-14; 19-21. Anche in questo caso i piani alti e privi di autoclave potrebbero subire ripercussioni anche negli altri momenti della giornata.

SERRAVALLE

Sul comune di Serravalle saranno avvertiti forti abbassamenti di pressione nelle zone di Cantagrillo e Casalguidi e limitrofe. Tale considerevole riduzione della pressione potrà portare a mancanze d’acqua importanti nelle ore pomeridiane e serali e, negli altri momenti della giornata, potrebbero esserci ripercussione per le abitazioni poste ai piani alti e/o prive di autoclave. —