Tamponamento fra auto, tredicenne in codice rosso

Un intervento di soccorso

Montale, seduta sul sedile posteriore la ragazzina è stata proiettata contro il parabrezza

montale. Si è accorta solo all’ultimo momento dell’auto davanti a lei e non ha fatto neppure in tempo a frenare. Un tamponamento violentissimo. Tant’è che una delle tre ragazzine che si trovavano sul sedile posteriore della sua Fiat Cinquecento è stata sbalzata in avanti ed è andata a sfondare con le mani, prima, e con la faccia, poi, il parabrezza. Per poi essere trasportata in codice rosso all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. La tredicenne non è in pericolo di vita ma era in stato di forte agitazione per il trauma cranico e facciale subito e per le fratture riportate, anche quella di quattro denti.

L’incidente è avvenuto poco prima delle tre e mezzo di ieri pomeriggio, sabato 19 giugno, in via Garibaldi, davanti al tennis club di Montale. Come accennato, si è trattato di un tamponamento da parte di una Cinquecento alla cui guida si trovava una donna: a bordo, anche tre ragazzine. Fra queste, ad avere la peggio, è stata quella che si trovava seduta al centro e che, non avendo la cintura di sicurezza allacciata, quando l’auto si è scontrata con la Mini che la precedeva, è stata proiettata in avanti, oltre i sedili di conducente e passeggero.


Dato l’allarme al 118, sul posto sono accorse le ambulanze della Misericordia di Agliana, della Croce d’oro di Montale e della Croce Verde di Chiazzano. Oltre all’automedica.

Complessivamente sono state cinque le persone trasportate all’ospedale, principalmente per le escoriazioni causate dallo scoppio degli airbag. In codice giallo la conducente della Cinquecento, che aveva una probabile frattura del setto nasale. La più grave, come detto, era la tredicenne: il medico del 118 ha deciso di farla trasportare direttamente all’ospedale pediatrico di Firenze. —

M.D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA