Fanno saltare in aria col gas la cassa continua

Colpo nella notte al Penny Market di Montale: residenti svegliati dall’esplosione, banditi in fuga con un bottino di 22mila euro

Massimo Donati

MONTALE. Prima hanno forzato la protezione esterna, quindi hanno attaccato il portello blindato con il trapano. Praticati due fori, hanno riempito la cassaforte di gas, probabilmente acetilene, quello che si utilizza per la fiamma ossidrica. E l’hanno fatta saltare. Per poi dileguarsi con un bottino di circa 22mila euro.


Erano all’incirca le tre di ieri mattina quando il rumore dell’esplosione ha svegliato i residenti della zona di via Aldo Moro, a Montale, dove, all’angolo con via Berlinguer, si trova il supermercato Penny Market. Dato l’allarme, sul posto si sono precipitati i carabinieri, ma della banda di scassinatori non c’era più alcuna traccia.

Non è la prima volta che il supermercato viene preso di mira dai ladri. Negli anni passati hanno rubato la cassaforte interna in un’occasione e, in un’altra, hanno cercato di farlo, non riuscendovi perché messi in fuga dal sistema di allarme. Anche la cassa continua (quella in cui viene riposto l’incasso che, attraverso il portello che dà sull’esterno, viene prelevato dalle guardie giurate per essere trasportato in banca) era già stata oggetto di un tentativo di furto: i ladri però non erano riusciti ad aprirla in quanto avevano calcolato male la quantità di gas.

Nella nottata di domenica però il colpo è riuscito. Come accennato, i ladri hanno riempito la cassaforte di acetilene infilando il tubo di una bombola nel foro praticato con un trapano nel portello blindato. Quindi, attraverso una miccia infilata in un secondo foro, hanno incendiato il gas. L’esplosione ha sradicato e scagliato ad alcuni metri di distanza il portello e loro hanno potuto arraffare i soldi: i circa 22mila euro dell’incasso del fine settimana.

Nessun testimone ha fatto in tempo a vedere i ladri in fuga ma i carabinieri stanno acquisendo le registrazioni delle telecamere presenti nella zona. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA