Contenuto riservato agli abbonati

Erba da tagliare, il Comune di Pistoia boccia Alia

Servizio costoso e inefficiente, l'amministrazione ci ripensa e si affida ad una ditta privata

PISTOIA. Alia, l’azienda di servizi ambientali, non si occuperà più del taglio dell’erba lungo le strade comunali. L’incarico le era stato conferito nel 2018 dalla giunta Tomasi, ma il servizio reso dall’azienda pubblica si è rivelato costoso e di bassa qualità, stando alle contestazioni che lo stesso Comune ha sollevato. Quindi adesso il compito di tagliare l’erba lungo le strade è stato affidato alla ditta Bigalli srl di Dicomano, quella che (in associazione con un’altra azienda del settore, la Ipomagi srl di Roma)si è aggiudicata l’appalto quadriennale (sempre nel 2018) per la cura del verde pubblico al di fuori della terza cerchia muraria.

La qualità del servizio verrà verificata sul campo (i primi tagli sono partiti da pochi giorni) ma quanto meno il risparmio dovrebbe essere assicurato: nel 2019, infatti, il servizio di Alia è costato 667mila euro, mentre la stima dell’amministrazione comunale è che con la Bigalli si vada a spendere circa 250mila euro all’anno, facendo effettuare tre tagli durante l’arco dei dodici mesi. Un risparmio clamoroso, se la stima verrà rispettata: i pistoiesi risparmierebbero più della metà della somma spesa nel 2019.


Il tema del taglio dell’erba lungo le strade comunali ha occupato praticamente per intero l’ultima riunione della commissione consiliare 3, quella che si occupa di ambiente e rifiuti, presieduta dal capogruppo di Pistoia Concreta Fabio Raso. Il tema è stato introdotto da una mozione di Tina Nuti (Pistoia Spirito Libero), che prendendo le mosse da una valutazione negativa del servizio svolto da Alia, invitava l’amministrazione a cambiare rotta, valutando anche l’ipotesi di gestire il taglio dell’erba con personale proprio.

Rispondendo, l’assessore ai lavori pubblici Alessio Bartolomei ha chiarito che Palazzo di Giano ha già fatto proprio quello che la mozione chiede, passando il taglio dell’erba lungo le strade da Alia alla Bigalli srl. E ha anche rivelato un particolare paradossale: per tagliare l’erba lungo le strade, Alia era ricorsa ai subappalti. E una delle aziende incaricate era proprio la Bigalli. Che da quest’anno, quindi, svolgerà per il Comune lo stesso incarico, con un costo, però, molto più basso.

In pratica, oggi a Pistoia il verde all’interno del centro storico è curato direttamente dal personale dei Cantieri comunali, che si occupano anche del frutteto allestito di fianco all’ospedale San Jacopo. Il verde al di fuori della terza cerchia di mura, compresi (da quest’anno) i cigli delle strade, sono inseriti nel contratto quadro quadriennale con la Bigalli srl. Ad Alia rimane – almeno per adesso – il taglio dell’erba sui marciapiedi e nei parcheggi pubblici.

Quanto al futuro, l’assessore Bartolomei ha sottolineato che a suo parere l’utilizzo del personale del Comune è realmente ottimale sui lavori più ordinari e ripetitivi e anche sulle situazioni di emergenza, perché attivabili più rapidamente. Mentre per interventi sulle grandi superfici, la scelta migliore sarebbe quella dell’appalto esterno. —