Pistoia, muore di Covid tre settimane dopo la figlia di 45 anni

Tre nuove vittime del virus in provincia. Calano i ricoveri negli ospedali

pistoia. Tre settimane fa aveva perso la figlia Barbara, 45 anni, barista al supermercato Conad di viale Adua. Ora lo stesso maledetto virus ha avuto la meglio anche su di lui. Salvatore Inguaggiato, 78 anni, è morto nella giornata di mercoledì 5 maggio all’ospedale San Jacopo di Pistoia. Si tratta di una delle tre nuove vittime che il Covid ha mietuto nella nostra provincia. Oltre a lui, all’ospedale pistoiese, dove era ricoverato da tempo, è deceduto un 76enne di Casalguidi, Tere Lukaj. È morta invece all’ospedale San Luca di Lucca Ilda Zeribelli, 88 anni, di Buggiano.

Intanto resta sempre alto il numero dei nuovi contagiati. Sono stati 95 i casi diagnosticati in provincia nelle ultime ventiquattr’ore: Agliana 10, Buggiano 3, Chiesina Uzzanese 1, Larciano 1, Marliana 5, Massa e Cozzile 3, Montale 4, Monsummano 8, Montecatini 4, Pescia 10, Pieve a Nievole 2, Pistoia 26, Ponte Buggianese 2, Quarrata 7, San Marcello Piteglio 3, Serravalle pistoiese 2, Uzzano 4.


Numeri che mantengono sempre in allarme la zona della Valdinievole, dove l’indice settimanale è ancora ben al di sopra dei 200 casi: 217 (quello provinciale è 181).

Migliora la situazione nei nostri ospedali. Ieri i nuovi ricoveri al San Jacopo sono stati 5, a fronte di 3 dimissioni e 4 trasferimenti alle cure intermedie: 70 i pazienti in isolamento Covid (94 i posti) e 16 in terapia intensiva (23 posti). —

© RIPRODUZIONE RISERVATA