Jacopina racconterà al web storia e leggende di Pistoia

Sono stati appena completati tre video che riepilogano i motivi di attrazione della città e dei dintorni. La protagonista è impersonata da Monica Menchi

PISTOIA. Jacopina , che racconta tradizioni, storie e leggende di Pistoia, ha il volto familiare di Monica Menchi. Da poco sono state ultimate le riprese dei tre episodi del cortometraggio “Jacopina Pistoia la storia il cammino”, un racconto per immagini che vuol promuovere la città protagonista – questo 2021 – dell’Anno santo iacobeo. A breve la presentazione e la campagna di visibilità on line.

Tre video della durata di cinque minuti ciascuno con il chiaro intento – anche se visionati singolarmente – di raccontare e promuovere Pistoia tramite la rete web.


Jacopina è una figura immaginaria che racconta, attraverso scene ambientate in epoca romana, medievale e nei giorni nostri, la nascita delle tradizioni pistoiesi con l’arrivo della reliquia di San Jacopo.

«Ho provato un'emozione unica, anche se ho recitato in teatri in tutta Italia – dice l’attrice – nel raccontare le tradizioni della mia città e il culto di San Jacopo, grazie a questo lavoro».

«Pistoia Iacobiano 2021, il mondo dei cammini e il culto jacobeo – commenta l’assessore al turismo e alle tradizioni Alessandro Sabella – stanno facendo riscoprire le nostre origini e le nostre tradizioni. Sono molto contento delle attività svolte e per quelle programmate. Tanti i progetti interessanti, anche questi video emozionali dimostrano l'interesse e la voglia di riscoprire tutto ciò che è la storia della nostra città. Ringrazio in particolare l’attrice Monica Menchi per l’ottima interpretazione di un personaggio immaginario che si sposta in varie epoche».

Ampio spazio alla enogastronomia tipicamente toscana e alla tradizione delle botteghe, esempio di artigianalità, di amore e cura per la città. Annalisa Fusilli, Giacomo Gori e Luca Fabbri sono i “moderni” bottegai che interpretano se stessi. Jacopo Pierucci e Niccolò Signori, in armatura e spada a due mani, sono i duellanti che si sfidano davanti ai monumenti di Pistoia, accompagnati dalle musiche della Compagnia dell’Orso di cui fanno parte. Spazio anche alle bellezze naturali e culturali del territorio. Dalle montagne innevate dell’appennino pistoiese all’interno della Cattedrale di San Zeno l’Altare Argenteo, alle sfilate per la festa di San Jacopo e la Porta Santa. Da segnalare anche la partecipazione del campione di pallanuoto Gianni de Magistris, nel ruolo di Capitano del Popolo. I corti, con una edizione anche in spagnolo e sottotitoli in inglese, avranno ampia diffusione tramite i social, in Italia e all’estero.

«Lanceremo una importante campagna di visualizzazioni social – dice Anna Paci che curerà le attività 2.0 del progetto – in particolare useremo Facebook, Instagram e Tik Tok, piattaforme idonee per una prima strategia che pensiamo di far durare fino alla fine di settembre». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA