L’eco-maratona farà tappa sulla Montagna pistoiese

Correre e togliere i rifiuti: la “Keep clean and run” seguirà i luoghi della linea Gotica Domenica si fermerà a Cutigliano, Pian di Novello e in Comune a San Marcello

Carlo Bardini

Abetone. Anche la Montagna pistoiese diventa protagonista della battaglia contro l'abbandono dei rifiuti e per il monitoraggio della qualità dell'aria. Ed è per questo che domenica prossima sarà una delle tappe della VII edizione di “Keep clean and run for peace 2021”, la corsa per la pace di Roberto Cavallo. Alle 9,40 il team legato a Cavallo, agronomo e saggista italiano, si troverà a Cutigliano, al Palazzo dei Capitani dove incontrerà l'amministrazione comunale dopo aver fatto sosta a Pian di Novello. Alle 11,45 si fermerà nel palazzo comunale di San Marcello-Piteglio sempre ricevuto da una rappresentanza politica locale. La corsa di Roberto Cavallo, nata nel 2015 per sensibilizzare contro l’abbandono dei rifiuti, parte oggi da Montignoso, nel comune di Massa Carrara e, in 7 tappe e 416 km totali, raggiungerà Rimini il 29 aprile con un viaggio attraverso l’Appennino lungo la linea Gotica nei giorni del 76° anniversario della Liberazione dal nazi-fascismo.


L’evento è stato presentato il 13 aprile da Ilaria Fontana, sottosegretaria al Ministero della Transizione ecologica e dal protagonista Roberto Cavallo. “Keep Clean and Run” è un percorso per incontrare persone e amministrazioni, portando in dono una bandiera che è simbolo della volontà di curare il proprio territorio e di lottare contro il degrado e l’abbandono dei piccoli rifiuti nell’ambiente, quei rifiuti che dall’entroterra arrivano al mare mettendo i nostri mari a rischio di avere più plastica che pesci. «Abbiamo deciso di proseguire l’impegno dello scorso anno – afferma Cavallo – ovvero correre abbinando il messaggio ecologico a quello della pace. Come ha detto Papa Francesco, dobbiamo pensare a un’ecologia integrale, nella quale tutto è connesso. Raccogliere un rifiuto gettato a terra è un gesto rivoluzionario, perché ci obbliga a tenere la testa dalla parte giusta, a superare l’indifferenza». Correre significa incontrare e ascoltare i racconti di chi abita i luoghi di confine, vedere i resti di ciò che è stato, raccogliere immagini e frammenti di vita familiare, oltre che i resti di chi abbandona rifiuti. Da oggi Cavallo e il team di Keep Clean and Run toccheranno i luoghi più significativi della Seconda guerra mondiale, passando in paesi simbolo di quella Resistenza che ha posto le basi per la società attuale, tra cui Sant’Anna di Stazzema e Montesole di Marzabotto e molte altre località dove ci sono stati combattimenti tra esercito nazifascista in ritirata e partigiani. I runner, l’eco-atleta Roberto Cavallo e il suo coach Roberto Menicucci, attraverseranno Pescaglia, Pievepelago, Abetone-Cutigliano, Alto Reno Terme, Marzabotto, Borgo San Lorenzo, Bagno di Romagna, per arrivare il 29 aprile a Rimini. Peraggiornamenti quotidiani e dirette video , è possibile seguire il progetto sui canali Facebook e Instagram @keepcleanandrun, Facebook di @robertocavallo e sul sito www.keepcleanandrun.com. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA