Ogni anno un’immagine simbolo della tua città: vent’anni di foto in regalo con Il Tirreno

La foto in regalo con Il Tirreno venerdì 26 marzo

Da venerdì 26 marzo in regalo con il giornale 21 grandi scatti per raccontare Pistoia e la Valdinievole dal 2000 a oggi

PISTOIA. Nessuno era mai morto di lavoro alla Breda fino a quel giorno. Nessuno, fino a quel livido mercoledì 9 febbraio, quando finì la terribile agonia, durata undici giorni, dell’operaio 34enne Alessandro Bargellini, investito dal vapore bollente della caldaia a cui stava lavorando nel pomeriggio di quel maledetto sabato 29 gennaio del 2000.

La reazione dei lavoratori di via Ciliegiole fu immediata: una brevissima assemblea e poi un corteo per le vie della città, fino in Comune. Facce tirate, silenzio, niente slogan, solo dolore e rabbia. A Palazzo di Giano si incontrarono con le autorità cittadine. «Non ho scelto di fare il pilota di Formula Uno - disse Siro Romagnani, delegato sindacale Fiom - o di guidare un aereo. Ho scelto di andare a lavorare in fabbrica e non è giusto che rischi la vita».

Nell’incidente, costato la vita a Bargellini, rimase gravemente ustionato anche il collega Raffaele Pietropaolo, 53 anni, rimasto inabile al lavoro al 100%. I due si è erano ritrovati quel sabato pomeriggio per provvedere a un intervento di manutenzione sulla centrale termica. Spento l’impianto, avevano iniziato a svitare i bulloni di una valvola della caldaia, quando un fiotto di acqua bollente li investì. Entrambi furono trasportati al centro grandi ustionati di Genova, ma il cuore di Bargellini si fermò undici giorni dopo. Per l’incidente mortale non fu condannato nessuno dei quattro imputati.

La foto di quel corteo silenzioso per le vie del centro di Pistoia, di quella marcia di tute blu, è la prima della serie di 21 immagini, una per ogni anno del nuovo millennio, che Il Tirreno regalerà ai suoi lettori a partire da domani. Un’immagine che sembra arrivare da un’altra epoca, quasi una riedizione del Quarto Stato di Pellizza da Volpedo, e che invece apre gli anni Duemila.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI

La pubblicazione delle foto ripenderà lunedì 30 marzo con una bellissima immagine della Giostra dell’Orso, simbolo della tradizione storica pistoiese che resta viva anche nel nuovo millennio. Poi, per il 2002, ancora Pistoia, con la visita del presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, ripreso con il Battistero sullo sfondo. Per il 2003 si va invece a Montecatini, per uno scatto "rubato" a un grande personaggio del cinema internazionale, Robert De Niro, colto all’uscita da un albergo della città termale. In tutto saranno 13 foto di Pistoia e 8 dedicate a Montecatini e alla Valdinievole e verranno regalate col giornale per cinque giorni la settimana, dal lunedì al venerdì. --

© RIPRODUZIONE RISERVATA