Altre due vittime del Covid a Pistoia mentre è allarme ricoveri all’ospedale San Jacopo

PISTOIA. Continua a correre la diffusione del contagio nella nostra provincia. E la conseguenza più pesante, al di là dei numeri assoluti dei nuovi casi di positività, è la ripercussione diretta sulle strutture ospedaliere. Al San Jacopo di Pistoia sono stati 12 i nuovi ricoveri nella giornata di martedi 23 febbraio, con quattro pazienti che sono stati dimessi e sono potuti tornare a casa e quattro che invece sono stati trasferiti nel reparto di cure intermedie dell’ex ospedale del Ceppo.

Nel reparto isolamento Covid (dove lunedì 22 è stato aperto un ulteriore blocco per recuperare posti letto) sono quindi 64 i ricoverati, mentre in terapia intensiva sono 16 i pazienti, tutti sottoposti ad assistenza respiratoria.


Per quanto riguarda quest’ultimo reparto, che dispone di 22 posti letto attrezzati per la rianimazione, è da giorni che è stato superato il limite considerato di allarme del trenta per cento della capienza massima. Ma anche per il reparto di isolamento, il limite dei possibili ampliamenti non sta negli spazi ma nel numero di medici e infermieri che si dovrebbero nel caso prendere cura dei nuovi pazienti.

Fatto sta che nelle 24 ore fra le ore 12 di lunedì 22 e le 12 di martedì 23 febbraio, nella nostra provincia sono stati 115 i nuovi contagi diagnosticati, con una percentuale di tamponi risultata positiva sul totale di quelli eseguiti pari al 13,81 per cento, a fronte del 9,1 per cento regionale. Questa la distribuzione dei 115 nuovi casi nei vari territori comunali: Abetone e Cutigliano quattro, Agliana sette, Buggiano uno, Chiesina Uzzanese uno, Lamporecchio quattro, Larciano tre, Marliana uno, Massa e Cozzile cinque Monsummano nove, Montale sei, Montecatini sei, Pescia sette, Pieve a Nievole uno, Pistoia 40, Ponte Buggianese cinque, Quarrata otto, San Marcello Piteglio uno, Serravalle Pistoiese cinque, Uzzano uno.

Ultima nota negativa, le due nuove vittime che il Covid ha mietuto nella nostra provincia nella giornata di ieri. All’ospedale San Jacopo è morto Bruno Boccaccini, 83 anni, che abitava a Pistoia, mentre all’ospedale di Pescia è spirato Leonetto Teglia, 94 anni, di Ponte Bouggianese. —