Altre tre vittime del Covid in provincia di Pistoia

Positivi quasi il 12 per cento dei tamponi eseguiti. Aumentano ancora i ricoverati al San Jacopo: 16 in terapia intensiva

PISTOIA. Nel giorno in cui il Covid miete altre tre vittime e aumentano ancora i ricoverati all’ospedale S. Jacopo, non dà segni di rallentamento in provincia di Pistoia la diffusione del contagio. Sale la percentuale dei tamponi risultati positivi sul totale di quelli eseguiti. Che – secondo i dati dell’Agenzia regionale di sanità – è al di sopra della media regionale e, ancor più, della media nazionale. Per quanto riguarda sia le 24 ore fra le ore 12 di giovedì 18 e le 12 di venerdì 19 febbraio che la settimana dall’11 al 17 febbraio compresi.

Partendo dal dato diffuso ieri dall’Ars e dalla Regione nel suo bollettino quotidiano, sono stati 120 i nuovi casi diagnosticati in provincia nelle precedenti ventiquattr’ore su 1.004 test eseguiti, con una percentuale di positività salita all’11,95 per cento (a fronte dell’8,3 della Toscana e del 5,2 dell’Italia) dall’11,8 di giovedì (quando l’indice regionale era del 7,79 per cento).


Quello della percentuale di positività dei tamponi eseguiti è il dato attraverso il quale è possibile percepire a prima vista l’andamento dell’epidemia, a differenza del numero assoluto dei nuovi contagi, che invece e correlato direttamente a quanti test vengono effettuati in un determinato giorno.

Nella settimana dall’11 al 17 febbraio, la percentuale di tamponi positivi era stata stata del 10,79 per cento nella nostra provincia: 11,3 per cento nella zona pistoiese e 10,1 per cento nella zona Valdinievole. Nel territorio comunale di Pistoia la percentuale era stata invece dell’11,8, mentre era stata dell’8 per cento in quello di Montecatini .

A livello di Asl Toscana centro la percentuale era stata del 6,3 per cento (2,4 per cento nella zona pratese).

Per quanto riguarda i nuovi 120 casi di positività indicati ieri nel bollettino di aggiornamento di Asl e Regione, sono così distribuiti nei vari territori comunali: Agliana sette, Buggiano cinque, Lamporecchio quattro, Marliana uno, Massa e Cozzile cinque, Monsummano Terme 20, Montale otto, Montecatini quattro, Pescia cinque, Pieve a Nievole nove, Pistoia 23, Ponte Buggianese sei, Quarrata undici, San Marcello Piteglio tre, Serravalle Pistoiese cinque, Uzzano quattro.

Come accennato, tre i decessi avvenuti fra giovedì sera e la mattina di venerdì all’ospedale San Jacopo: Loredana Talini, 85 anni, residente nel comune di Serravalle pistoiese; Anna Maria Corsini, 83 anni, di Pieve a Nievole; e Michele Casamassa, 65 anni, muratore a lungo residente a Borgo a Buggiano prima di trasferirsi a Pescia.

All’ospedale di Pistoia sono salite a 53 le persone ricoverate in isolamento (13 nuovi ricoveri e quattro dimissioni), mentre sono diventate 16 quelle in terapia intensiva. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA