Crepa nel muro, chiusa la scuola elementare di Catena di Agliana

La decisione del sindaco Benesperi dopo la scoperta della lesione. Trovata una sistemazione alternativa per le tre classi coinvolte

AGLIANA. Chiusa la scuola elementare di Catena di Agliana: una crepa sospetta è apparsa su una parete interna dell'edificio e il sindaco Luca Benesperi, per prudenza, ha deciso di chiudere l'edificio, spostando le tre classi attualmente ospitate in via Casello.

Non si tratta di un fulmine a ciel sereno. Come sottolinea lo stesso sindaco Benesperi, "l’edificio era sottoposto alla costante attenzione degli uffici comunali per quanto riguarda la stabilità strutturale e la vulnerabilità sismica. Dai saggi e dalle perizie effettuate la struttura aveva ancora un paio d'anni di comporto prima di un intervento di messa in sicurezza che l’amministrazione aveva comunque, cautelativamente, già messo in preventivo per l’anno appena iniziato".

Ma la preoccupante scoperta della crepa ha fatto precipitare la situazione, spingendo l'amministrazione aglianese ad anticipare la chiusura della scuola. "Grazie alla generosità delle suore dell’istituto Mario Baldi e alla disponibilità dei locali del Ciaf - dice ancora Benesperi - le tre classi verranno nel giro di pochi giorni ricollocate per poter continuare l’attività scolastica".

Quanto ai lavori di messa in sicurezza, il Comune di Agliana è già in graduatoria per un finanziamento statale e sta aspettando l’apertura, a breve, di un altro bando. "Da domani - conclude il sindaco - la scuola è la nostra priorità nel piano delle opere pubbliche e valuteremo tutte le opzioni per avere un ciclo di elementari in una struttura in sicurezza. Nell’attesa dei finanziamenti sopra descritti, con i tecnici e l’assessore Ciottoli, ci recheremo a stretto giro in Regione per capire se ci siano ulteriori contributi che ci permettano di portare a termine nel più breve tempo possibile questo obiettivo".