Il virus non sconfigge la grande generosità dei donatori dell’Avis

San Marcello. La paura del Covid-19 non ha fermato la voglia di donare da parte dei soci dell’Avis Montagna pistoiese. Sono state 980 le donazioni effettuate nel corso del 2020, di cui 663 di sangue intero e 317 di plasma. Se si pensa che il 2019 si era chiuso con 991 donazioni, si capisce bene che l’anno che si è appena concluso non ha avuto ripercussioni sulla generosità.

Alcuni giorni fa, l’Avis Montagna pistoiese, attraverso il suo presidente Francesco Gaggini, ha diffuso un messaggio per ringraziare i soci donatori: «I numeri mettono in evidenza, ancora una volta, lo spirito e la volontà che mettete nel compiere questo atto in tutta gratuità. Per diverse circostanze sfavorevoli pensavamo al tracollo, e invece, niente. Ancora una volta siete stati meravigliosi».


Tra le circostanze sfavorevoli, «chiaramente c’è la presenza dell’emergenza sanitaria – spiega Gaggini – E non ci saremmo stupiti se avessimo registrato un calo di donazioni evidente. Cosa che invece non è successa. La seconda circostanza, purtroppo, è invece il taglio di giornate che l’azienda sanitaria ci ha obbligato ad apportare. Rispetto al 2019, l’anno che si è appena chiuso ha visto undici giornate di donazione in meno. Non sono poche e naturalmente incidono sul numero delle eventuali donazioni. Senza aver subito nessun tipo di tagli avremmo superato certamente quota mille».

L’Avis Montagna pistoiese, che quest’anno ha festeggiato i 60 anni vita, dimostra quindi di essere ancora vigorosa. Di avere quella vitalità giusta per richiamare anche nuove leve.

«In effetti – aggiunge il presidente – anche nel 2020 si sono avvicinati all’associazione anche nuovi donatori, e abbiamo ormai superato il totale di 500, di cui la maggior parte è attiva, cioè dona durante l’anno. Quest’anno non abbiamo potuto organizzare niente di pubblico ed è per questa ragione che abbiamo deciso di essere vicini al mondo della scuola donando diverse attrezzature per la sanificazione degli ambienti scolastici e materiale didattico».

Il mandato di Francesco Gaggini è terminato con la fine dell’anno. Il prossimo aprile ci saranno le elezioni per il rinnovo del consiglio, ma per il momento non trapelano notizie di riconferme o rinunce.

Il consiglio, nel ringraziare tutti i donatori, li invita a programmare le donazioni prendendo appuntamento, affinché tutto si possa svolgere senza problemi. —

C.B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA