Addio a Paola, donna coraggiosa e solare. Le parole del marito

Originaria di Montemurlo, 60 anni, viveva a Quarrata con il marito imprenditore

QUARRATA. Una battaglia lunga un lustro con la forza d’animo che l’ha sempre contraddistinta. E quando se ne va una donna così, solare e determinata, il vuoto non si può non avvertire.

Paola Giorgetti, 60 anni, originaria di Montemurlo, in provincia di Prato, si era trasferita a Quarrata per amore: qui, infatti, aveva costruito la sua famiglia. Insieme al marito Roberto Turi, dalla cui unione sono nati due figli: Alessandro e Annalisa. Una famiglia molto conosciuta, a Quarrata, soprattutto per l’attività di Roberto Turi, titolare della Sealt, nota azienda di Pontetorto che produce serramenti in alluminio e porte interne, nata, nel 1964, dall’esperienza del padre di Roberto, Luciano Turi. Roberto entrò a far parte una ventina d’anni dopo la fondazione dell’impresa e, nel 2011, si aggiunse anche il figlio di Roberto, Alessandro. Ora c’è una comunità addolorata per la scomparsa di Paola Giorgetti. Quella donna sorridente, gentile ed elegante che aveva saputo subito farsi ben volere a Quarrata. Lei, originaria di Montemurlo, era la figlia di Sergio Giorgetti, uomo molto impegnato nel sociale e fondatore della Misericordia di Oste. Nell’album della vita di Paola Giorgetti ci sono tanti bei momenti, gioie e soddisfazioni condivise con suo marito e con i figli, suo grande orgoglio.

«Paola ha combattuto per cinque, lunghi anni contro il male – racconta il marito Roberto – E, a un certo punto, sembrava anche ce l’avesse fatta a sconfiggerlo. Ma così, purtroppo, non è stato. La ricorderemo per sempre come la grande donna, moglie e madre che è stata. Mancherà moltissimo a tutti noi».

Come mancherà a chi avuto modo di conoscerla in questi anni trascorsi nella città del mobile. «Sapendo quanto fosse grande l’affetto che univa Paola e Roberto – commenta Franco Magni, concittadino di Quarrata – prego Dio perché dia la forza alla famiglia di superare questo triste momento. Tutta la comunità quarratina si stringe al dolore della famiglia».

Le esequie di Paola Giorgetti oggi (giovedì 26), alle 10, nella chiesa di Santa Maria Assunta di Quarrata. Le disposizioni per evitare la diffusione del coronavirus non consentiranno a tutti di partecipare all’ultimo saluto di Paola. Ma in moltissimi, in queste ore, hanno fatto sentire tutta la loro vicinanza alla famiglia. E tutti quanti, a Quarrata, non potranno dimenticare Paola, la donna con il cui sorriso raggiante illuminava chiunque la conoscesse.