Otto cinghiali travolti e uccisi sulla Tangenziale di Pistoia

L'allarme di Coldiretti: l'eccesso di animali selvatici è un'emergenza assoluta

PISTOIA. Otto cinghiali morti su un lato della superstrada di Pistoia, all'altezza dell'uscita per il centro, in direzione sud. Incredibile la scena che alcuni automobilisti si sono trovati di fronte martedì sera 24 novembre, alle 23 circa. Evidentemente un'auto o un mezzo pesante ha travolto gli animali uno dopo l'altro, uccidendoli. L'autista però non si è fermato, segno che il suo mezzo, pur sicuramente danneggiato dai ripetuti impatti, non ha riportato danni al punto da fermarlo. Sul luogo è subito intervenuta la polizia stradale, per comprendere la dinamica dell'evento e per curare la rimozione delle carcasse.

Sull'episodio è intervenuto il direttore di Coldiretti Simone Ciampoli, che da tempo cerca di sensibilizzare le istituzioni sul pericolo rappresentato dagli animali selvatici che sempre più spesso si avvicinano alle abitazioni, alle strade e alle zone coltivate.

“La notizia dei cinghiali investiti da un veicolo e morti lungo la tangenziale di Pistoia - scrive Coldiretti - è l’ennesima conferma dell’emergenza assoluta per cittadini e circolazione stradale dovuta all’eccesso di animali selvatici.L'emergenza Covid ha peggiorato la situazione. Ma occorre fare tutto il possibile, sin da subito, per limitare i danni a cittadini e imprese agricole. Le proposte di Coldiretti sono da tempo sul tavolo, chiediamo a Regione Toscana di adottare provvedimenti strutturali conseguenti, non c' pi tempo per ulteriori indugi".