Covid, altre sei vittime in provincia. Margine in lutto per Pasquale Di Leo

In ventiquattr’ore sono stati 199 i nuovi contagiati. All’ospedale San Jacopo occupati 115 letti su 122

Ancora una giornata nera per la provincia di Pistoia. Sei le nuove vittime del Covid. A perdere la battaglia contro il virus, anche Pasquale Di Leo, 64 anni, di Massa e Cozzile. Pensionato originario di Armento, in provincia di Potenza, viveva a Margine Coperta. Lì, nella frazione del comune massese, era conosciuto e benvoluto per la sua personalità allegra e brillante. Ma anche per la sua grande passione per la musica: spesso, infatti, organizzava delle dirette Facebook durante le quali, con il microfono in mano, cantava i classici della canzone italiana.

«È un momento molto triste per la nostra comunità – commenta la sindaca di Massa e Cozzile, Marzia Niccoli – Avevo telefonato a Pasquale per informarmi sulle sue condizioni di salute. Ma di recente non mi aveva più risposto. Da una quindicina di giorni, infatti, era ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Jacopo di Pistoia, da cui, purtroppo, non ha fatto ritorno. Condoglianze alla famiglia, un abbraccio ai suoi figli».


E tra le vittime del Covid c’è anche Delio Gruni, 90 anni, di Pistoia, ex operaio Breda. Gruni, dal febbraio del 1947 al luglio 1982 (anno della pensione), ha lavorato nell’azienda pistoiese come saldo carpentiere e, come centinaia di suoi colleghi, per decenni è stato esposto all’amianto: è spirato ieri all’ospedale Lorenzo Pacini di San Marcello Piteglio.

E non ce l’hanno fatta neppure Maurizio Cai, 76 anni, di Pistoia; Gianfranco Venturi, 86 anni, di Serravalle Pistoiese; Giovanna Perrone, 86 anni, di Pistoia, e Bernardus Louis Trohn, 87 anni, di Montale.

Situazione stabile, intanto,nella rsa di Cantagrillo e nella casa famiglia Oami di Quarrata: nella prima sono risultati positivi 25 ospiti su 36; nella seconda tutte e 18 le persone ospitate.

Così come resta stabile il numero di nuovi contagiati in provincia di Pistoia. Nella giornata di ieri, infatti, se ne sono registrati 199: 2 ad Abetone e Cutigliano, 6 ad Agliana, 6 a Buggiano, 4 a Chiesina Uzzanese, 8 a Lamporecchio, 8 a Larciano, 5 a Massa e Cozzile, 7 a Monsummano, 6 a Montale, 13 a Montecatini, 19 a Pescia, 10 a Pieve a Nievole, 56 a Pistoia, 5 a Ponte Buggianese, 19 a Quarrata, 2 a Sambuca Pistoiese, 4 a San Marcello Piteglio, 15 a Serravalle Pistoiese e, infine, 4 Uzzano.

Al momento, al San Jacopo, sono ricoverate 115 persone (94 in isolamento e 21 in terapia intensiva) su 122 posti letto riservati a pazienti Covid.

In tutta la Toscana, ieri, 1.972 casi di positività (1.304 identificati in corso di tracciamento e 668 da attività di screening), il 2,3% in più rispetto all’ultimo bollettino emesso dalla Regione. I tamponi eseguiti ieri hanno raggiunto quota 17.830, di cui l’11,1% è risultato positivo. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi