Musica, poesia e danze con l’associazione Evrika per festeggiare la nascita della Stato romeno

Giornata speciale nei locali del Dopolavoro ferroviario di Pistoia All’iniziativa hanno preso parte anche altre realtà tra cui Avis e Coop 

l’evento

Gli abiti tradizionali della Romania, impreziositi da disegni e ricami colorati, nella giornata di domenica 1° dicembre hanno riempito la sala del Dopolavoro ferroviario. L'occasione è stata la celebrazione promossa per il centunesimo anniversario della nascita della nazione Romania come paese indipendente, lanciata come ogni anno a Pistoia da Evrika. L'associazione che riunisce gran parte della comunità romena cittadina. Sullo sfondo, musica, poesie, danze tradizionali e ricette tipiche del paese che ha per capitale la città di Bucarest, con l'obiettivo di promuovere lo scambio di tradizioni e culture diverse. Alla giornata hanno partecipato anche altre associazioni pistoiesi, promuovendo la centralità delle azioni del volontariato. A dare il via ai festeggiamenti, i saluti della presidente dell'associazione Evrika Daniela Stoica, e poi i saluti di Igli Zannerini, presidente di Avis, e Marco Leporatti, in rappresentanza della sezione soci Coop di Pistoia. Nel corso della giornata le volontarie e i volontari di Evrika, che raccoglie intorno a sé oltre 200 persone di nazionalità romena che vivono a Pistoia, hanno portato in scena gli usi e i costumi del loro popolo con danze, musica e canti. Il gruppo Fantezia ha portato in scena i balli tradizionali, mentre a interpretare i canti popolari sono state Adriana e Mihaela Dasca. A leggere le poesie, Anicuta Visoiu, Fratila Victorita e Babicianu Teodora. La comunità romena di Pistoia conta oltre tremila persone ed è la seconda, per numero, in città dopo quella albanese. Evrika in lingua originale significa “ho trovato”. Un termine che simboleggia la scoperta e la conoscenza. I volontari di Evrika – in stragrande maggioranza donne che lavorano come badanti - collaborano anche con diverse associazioni, come Cesvot e Avis, dove rappresentano la comunità di donatori stranieri più numerosa della città. —


Valentina Vettori

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI