Con un calcio causò la morte del padre dell'amico, condannato a 4 anni e mezzo

Il 22enne Alessio Bini era accusato di omicidio preterintenzionale per aver provocato, facendolo cadere, la morte di Flaviano Nocentini, operaio vivaista, che lo aveva ripetutamente offeso