«Mi diceva: “Barbara aiutami, aiutami” E veniva verso di me sporco di sangue»

A sinistra l’auto del giovane arrestato e a destra quella della vittima davanti alla villetta della famiglia Nocentini (foto Gori)

La drammatica testimonianza dei vicini di casa, accorsi dopo aver sentito le urla del figlio della vittima e del giovane arrestato