Anziano perde l’orientamento sull’A11: salvato dalla Polstrada

L’84enne automobilista, in stato confusionale, è stato bloccato poco prima del casello di Pistoia

PISTOIA. La Polizia stradale di Pistoia ha salvato un uomo di 84 anni che, alla guida della sua Ford Escort, era entrato in confusione e, oltre a non riuscire più a ritrovare la via per tornare a casa, stava rischiando di andare a sbattere contro gli altri veicoli che percorrevano come lui l’autostrada A11.

È accaduto ieri, martedì 5 febbraio, quando il Centro operativo Polstrada della Toscana è stato allertato dal figlio, residente a Signa, che ha chiesto aiuto dopo che si era interrotto il contatto telefonico col padre. L’anziano, nativo di Campi Bisenzio, poco prima, mentre guidava aveva perso l’orientamento ma era riuscito a dire di aver visto alla sua destra un tram. Da quel dettaglio le ricerche sono state concentrate sull’A1 e sull’A11, tra il parcheggio di Villa Costanza, a Scandicci, e la Firenze-mare, coinvolgendo le pattuglie inservizio su tutta la tratta.


Poco dopo la centrale operativa è riuscita a ristabilire il contatto telefonico con l’uomo, durato pochi secondi, ma che è stato utile a capire che lui, sempre in marcia, aveva oltrepassato la barriera di Firenze-Ovest dell’A11. A quel punto, una pattuglia della Sottosezione di Montecatini, ha azionato le scritte luminose, in modo da rallentare i veicoli diretti verso il mare e creare un cuscinetto di sicurezza dietro la Ford, riuscendo poi a bloccarla prima del casello di Pistoia.

Lì i poliziotti hanno soccorso l’anziano che, disorientato, era molto agitato e pronunciava frasi sconnesse, per cui si è reso necessario condurlo nella caserma della Sottosezione, dove è stato rincuorato, rifocillato e affidato al figlio che, resosi conto del pericolo scampato, ha riabbracciato commosso il padre.

La Polstrada ha avviato la procedura per la revisione della patente dell’anziano conducente. —