Pistoia, tra 2 mesi il progetto per il parcheggio gratuito al San Jacopo

Il 24 l’incontro tra Comune e Asl, poi un protocollo. Gli spazi gratuiti saranno 144, vicino alle Cappelle del commiato

PISTOIA. Bisognerà attendere ancora alcuni mesi prima di vedere in funzione il nuovo parcheggio gratuito per chi si reca all’ospedale San Jacopo, ricavato all’interno del grande parcheggio a pagamento. Comune di Pistoia da una parte, Asl Toscana Centro e società di gestione dell’ospedale (Gesat) stanno lavorando da tempo alla definizione di una possibile soluzione e nei prossimi giorni è previsto un passaggio importante. Giovedì 24, infatti, Comune e Asl si incontreranno e l’azienda sanitaria presenterà il progetto di massima elaborato in questi mesi per la perimetrazione di 144 posti, il 15% del totale degli stalli presenti nel parcheggio (960).

Così finalmente potrebbe essere offerta una alternativa alle centinaia di pistoiesi che, recandosi in auto al San Jacopo ma non volendo pagare le tariffe dei posteggi a pagamento, si arrangiano lasciando la propria vettura lungo la strada o nella grande zona sterrata davanti al San Jacopo. Tutte soluzioni teoricamente proibite, ma i vigili urbani molto raramente si fanno vedere. Insomma, un vero Far West che la possibilità di avere una alternativa gratuita potrebbe limitare. E la possibilità c’è: era contenuta già nell’accordo di programma Comune-Asl risalente al 2005, ma è “riemersa” solo a marzo del 2017, negli ultimi mesi di lavoro della predente amministrazione. Poi, il cambio di guardia a Palazzo di Giano e la nuova giunta che si è messa subito al lavoro. Lavoro che giovedì prossimo potrebbe, finalmente, arrivare ad una svolta, soprattutto dal punto di vista della certezza dei tempi.



Due mesi, infatti, - come spiega l’assessore alla mobilità Alessandro Capecchi – è l’arco temporale entro il quale l’Asl, nel caso in cui già il 24 arrivi l’ok per il progetto di massima, dovrebbe fornire quello definitivo. Parallelamente, sarà necessario definire un protocollo d’intesa perché per entrare e uscire dal futuro parcheggio gratuito, bisognerà sfruttare dei terreni di proprietà comunale. Questi, dovrebbero verosimilmente essere gli ultimi passaggi prima del via libera alla realizzazione.

I 144 posti auto gratuiti saranno ricavati nella porzione di parcheggio più a ridosso delle Cappelle del commiato, avranno un accesso separato, ma il passaggio pedonale per raggiungere l’ospedale sarà comunque garantito all’interno dell’attuale parcheggio. «La sosta – ricorda Capecchi – sarà regolata dal disco orario, in modo da garantire il ricambio». E per disincentivare la sosta lungo la strada di accesso all’ospedale, un’opzione al vaglio è anche quella di realizzare una pista ciclabile che si ricolleghi a quella già esistente, proveniente da Bonelle.