Resta sotto sequestro la discarica del Cassero

CASALGUIDI. Resterà per adesso ancora sotto sequestro la discarica delCassero. I tribunale del riesame di Pistoia ha infatti rigettato l’istanza presentata da Pistoiambiente, la società proprietaria...

CASALGUIDI. Resterà per adesso ancora sotto sequestro la discarica delCassero. I tribunale del riesame di Pistoia ha infatti rigettato l’istanza presentata da Pistoiambiente, la società proprietaria dell’impianto. Dopo essersi riservati la decisione al termine dell’udienza di giovedì pomeriggio – in cui l’avvocato Giovanni Vasoin De Prosperi aveva spiegato le ragioni del ricorso – i giudici del collegio (Roberto Tredici, Jacqueline Magi e Gianluca Mancuso) hanno detto no alla riapetura. Così come già avevano in precedenza già fatto un altro tribunale del riesame e la gip Maria Elena Mele.

L’attività della discarica è stata bloccata su richiesta della procura il 4 marzo scorso, nell’ambito dell’inchiesta aperta dopo il rogo divampato il 4 luglio precedente. A novembre la questione sarà affrontata anche dalla Corte di cassazione. Probabile però un rinvio alla Corte di giustizia dell’Unione europea per chiedere chiarimenti sulla compatibilità della normativa comunitaria con quella italiana sul tema della caratterizzazione dei rifiuti.

Indagati per l’incendio sono il presidente dell’azienda, Alfio Fedi, e il direttore tecnico dell’impianto, Michele Menichetti.