Ferrucciane, un flop e Iori (Irsa) si sfoga «Il paese è assente»

SAN MARCELLO. Manifestazioni Ferrucciane in crisi e a settembre il museo di Gavinana, dedicato al condottiero fiorentino, sarà chiuso dall'amministrazione comunale di San Marcello Piteglio in vista...

SAN MARCELLO. Manifestazioni Ferrucciane in crisi e a settembre il museo di Gavinana, dedicato al condottiero fiorentino, sarà chiuso dall'amministrazione comunale di San Marcello Piteglio in vista di interventi strutturali, finalizzati al rilancio della piccola perla storica. Quest'anno le Ferrucciane non hanno avuto il respiro delle scorse edizioni ma sono state sotto tono. Organizzate negli ultimi anni dall'Irsa, che gestisce anche il museo, sono state molto più povere perché non hanno visto, ad esempio, il palio dei balestrieri ed altre iniziative che ormai il grande pubblico si aspetta. La causa? Oltre a leggi sempre più restrittive, Gianluca Iori lamenta anche un'assenza di partecipazione del paese di Gavinana. Non solo fisica ma anche economica. «La realtà è che il paese ha sempre partecipato poco o nulla – afferma il direttore dell’Irsa – ed è così da sempre. Le Ferrucciane hanno un costo che può andare dai 5.000 ai 10.000 euro ma Gavinana ha sempre partecipato poco anche economicamente. L'Irsa non ha più intenzione di frugarsi in tasca e ho dovuto fare delle scelte. È davvero un peccato ma questa è la realtà. La risposta del paese è sempre stata scarsa. Anche lo scorso anno ho rischiato di non volerle organizzare per queste ragioni. A settembre - conclude Iori - il museo sarà chiuso e sia la struttura che le Ferrucciane saranno riviste». Conferme arrivate dal primo cittadino Marmo. «In effetti – spiega il sindaco Luca Marmo – queste manifestazioni hanno perso un po' di smalto negli ultimi anni e si è registrato un calo generale. Coi lavori imminenti studieremo anche una gestione e valorizzazione migliore. Ai primi di settembre avremo un incontro con la Sovrintendenza». (c.b.)