Confcommercio di Pistoia all’attacco: troppe multe, fermate i vigilini

«Eccessiva severità verso le auto in sosta fuori orario, ci vorrebbe una “app”»

PISTOIA. Confcommercio torna sulla questione dei parcheggi in città, con una nota in cui si stigmatizza la presunta eccessiva severità dei vigili ausiliari (i cosiddetti “vigilini”) nello staccare le contravvenzioni, soprattutto alle auto lasciate in sosta oltre il tempo impostato inizialmente. E si lancia anche la proposta di realizzare una “app” (cioè un programma da utilizzare tramite gli smartphone) per pagare la sosta.

“Dopo le numerose segnalazioni pervenute nelle ultime settimane da chi ha ricevuto una multa per la sosta – si legge nella nota – Confcommercio torna a sottolineare, come già era accaduto lo scorso anno, un atteggiamento eccessivamente severo e privo di sensibilità da parte degli ausiliari del traffico, nei confronti di una città che si trova già ad affrontare il problema della carenza di posti auto nei pressi del centro, aggravato ulteriormente dopo la chiusura del parcheggio del Lingottino”.

Per Confcommercio “è impensabile gestire in questo modo l'accoglienza in città in un momento di punta per la frequentazione come quello delle festività natalizie e, ancora di più, alla vigilia dell'anno della Capitale della cultura”.

Quello che occorrerebbe, secondo l’assocazione dei commercianti, è “una maggior comprensione da parte degli ausiliari del traffico, insieme all'introduzione di una app che permetta di aggiornare il pagamento del ticket senza dover ricorrere al tagliando cartaceo e, di conseguenza, alla presenza fisica per il pagamento, rappresentano per Confcommercio delle possibili soluzioni all'attuale problema della sosta nonché dei primi importanti passi verso una completa ristrutturazione del sistema dei parcheggi in città”.

“Soltanto mettendo in campo interventi urgenti e orientati verso un rinnovamento e un'apertura di Pistoia – conclude la nota di Confcommercio – si può arrivare realmente preparati a garantire l'adeguata accoglienza in vista dell'imminente appuntamento con la Capitale della cultura”.