Per Natale più parcheggi all’ex ospedale del Ceppo, ma addio alla sosta gratis

Pistoia, a giorni la firma dell’accordo Comune-Asl per utilizzare anche i posti auto riservati Si pagherà un euro per ogni mezza giornata. Abbonamenti da 10 euro al mese

PISTOIA. Settantasette posti auto in più, ma tutti a pagamento. Come i 140 che fino ad ora, dal trasferimento nel 2013 delle funzioni ospedaliere dal Ceppo al San Jacopo, sono stati gratuiti.

Il Comune ha approvato lo schema di convenzione che, entro pochi giorni, dovrà firmare con l’Asl per dare vita al progetto. Il parcheggio di pertinenza all’ex ospedale, lato viale Matteotti, passerà in gestione all’ente locale. Sulla base degli accordi intercorsi con la proprietà, il Comune gestirà l’intera area, aumentando l’attuale capienza di 140 posti auto destinata agli esterni, con i 77 parcheggi precedentemente riservati ai dipendenti Asl, nel settore al confine con viale Matteotti. Parcheggi da tre anni e mezzo inutilizzati.

Lo schema di convenzione appena approvato stabilisce le principali condizioni che andranno a disciplinare il contratto di comodato d’uso fra Azienda Usl Toscana Centro e Comune di Pistoia in merito alla sua durata, alla manutenzione dell’area, alle spese di gestione, alla segnaletica e alla gestione dell’area, in rapporto con la parte che resterà in uso all’Asl. Sarà necessario provvedere allo spostamento della sbarra collocata all’uscita dell’area di parcheggio dei dipendent Asl, posizionandola in corrispondenza del cavalcavia di accesso alla Centrale operativa del 118. Il nuovo ingresso assolverà alle medesime funzioni di quella esistente e sarà realizzato dall’amministrazione con un investimento di 5mila euro.

Prima dell’attivazione della sosta a pagamento, prevista entro la fine dell’anno, quindi a ridosso delle feste di Natale, l’intera area di sosta del Ceppo sarà soggetta a interventi di manutenzione. Il Comune provvederà a ripulire il piazzale e a installare la segnaletica.

E veniamo ai costi. Il parcheggio, da 217 posti complessivi, sarà a “tariffa marrone”: un euro dalle 8,30 alle 15, e un altro euro dalle 15 alle 20, con possibilità di abbonamenti mensili da 10,16 e 22 euro. Saranno a carico del Comune le utenze e la manutenzione. Sua anche la riscossione del parcheggio, mentre la Municipale si occuperà dei controlli e dell’eventuale rimozione dei mezzi. La tariffa marrone, si legge nella delibera di giunta, vuole garantire una più ampia rotazione della sosta, prevedendo l’esenzione dal pagamento per i residenti nel settore corrispondente e nella zona a traffico limitato.