Disabilità e sesso, un tabù da sfatare con le risate

Ci sarà anche Luciana Littizzetto allo spettacolo al piccolo teatro Bolognini Un reading musicale su un tema finora nascosto da censure e pregiudizi

PISTOIA. Uno spettacolo teatrale che ruota intorno alla sessualità tra disabili e non disabili, con la straordinaria partecipazione di Luciana Littizzetto.

Si tratta della prima nazionale di “Sex & Disabled People” che si terrà al piccolo teatro Mauro Bolognini di Pistoia sabato prossimo alle 21, con il patrocinio dell'assessorato alla cultura del Comune di Pistoia, il contributo di Croce Verde Pistoia, Fondazione Giorgio Tesi onlus, Fondazione Banca di Vignole e Montagna Pistoiese e molti altri.

Un reading musicale divertente ed ironico su un tema spesso, e purtroppo, considerato come un tabù per far capire come la disabilità non può essere affrontata solo sul piano medico e assistenziale, ma anche dal punto di vista affettivo e sessuale.

Inoltre, venerdì aprile alle 18 verrà presentato il libro - di Papero edizioni - dello spettacolo alla libreria Lo Spazio di via Dell'Ospizio. Ne parleranno Barbara Garlaschelli, scrittrice, coaturice del testo, e Alice Trippi della Rete 13 Febbraio Pistoia.

Il testo sarà occasione per un discorso su sessualità e disabilità lontano da censure e pregiudizi. Perché i disabili non possono avere una propria vita sessuale?

«Quando si parla di sessualità si pensa solo a coppie giovani - spiega Emanuela Teresa Mastrandrea, presidente dell’associazione Dis.Attiva (Disabilità Attiva) di Pistoia - si tende a nascondere invece il rapporto fisico delle persone disabili, così come degli anziani».

«Vorremmo che le nostre problematiche - prosegue - uscissero dallo stretto ambito della malattia per creare una cultura della disabilità. Ci si nasconde per fare l'amore mentre violenza e guerra si diffondono invece alla luce del sole».

Lo spettacolo sarà messo in scena da Barbara Garlaschelli e Alessandra Sarchi, attrici e scrittori del reading, con letture di Viviana Gabrini, musica del jazzista Luca Garlaschelli, e annotazioni regia di Luciana Littizzetto e Leandro Agostini; anche il video di Raffaele Rutigliano con le immagini di Sabrina Lupacchini.

«Le attrici si sono esibite in tutta Italia in circoli e centri culturali - racconta Emanuela Mastrandrea - l'anno scorso, mentre erano in un locale a Torino, sono stati adocchiati dalla Littizzetto che ha chiesto loro di poter entrare a far parte della regia. Sarà uno spettacolo intelligentemente comico e ironico, intervallato da musica dal vivo».

«Al di là dell'evento, a cui invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare, vorremmo innescare una riflessione: inserire la persona disabile all’interno della società - continua Mastrandrea - come mai, ad esempio, nelle scuole esiste il sostegno ma il ragazzo con problematiche non è inserito pienamente all'interno della classe? Come mai in manifestazioni culturali, come i Dialoghi sull'uomo, non si affrontano mai tematiche legate alla disabilità? Purtroppo tutto questo rimane ancora oggi un tabù».

Il costo della serata è di 10 euro, che andranno all'associazione Dis.Attiva; consigliabile la prenotazione al 329/7638607; 338/4263259; 334/1916878.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi