Torna il Festival del mirtillo

Presentato il ricco programma che coinvolgerà Abetone per tre giorni, da venerdì a domenica. Previste ancora escursioni

ABETONE. Torna da venerdì 1 a domenica 3 agosto ad Abetone il 4° festival del mirtillo, la kermesse dedicata al frutto del sottobosco che cresce spontaneo alle alte quote dell’Appennino toscano. Quest’anno la manifestazione – organizzata da un gruppo di volontari, quasi tutto al femminile , Ccn Abetone, Cat Confcommercio, in collaborazione con Sci Club Abetone, il patrocinio del Comune di Abetone ed il contributo di Regione Toscana, Camera di Commercio e Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia – prevede un programma ricco di attrazioni per tutti i target di visitatori e focalizzato sul mirtillo nero dell’Abetone, di alta qualità e che, dallo scorso anno, è oggetto di una specifica “Comunità del cibo Slow Food”. Ecco il programma del festival, presentato ieri mattina ad Abetone da alcuni componenti del gruppo volontari, il responsabile di Confcomercio Montagna Pistoiese, Marco Antraciti, il presidente del consorzio turistico Apm, Rolando Galli, la consigliera comunale con delega al turismo, Valentina Santi. Il festival del mirtillo è però la festa di tutta l’Abetone. Dalle frazioni al capoluogo, esercenti ed abitanti hanno dimostrato tutti la loro collaborazione.

Gastronomia. Ad aprire la kermesse sarà la cena a base di mirtilli, venerdì dalle 19.30 a Le Regine. Il mirtillo infatti può essere ben declinato dall’antipasto al dessert. Sabato dalle 18.30 in piazza delle Piramidi sarà servito l’Aperitillo, aperitivo a base di mirtillo. Dalle 9 alle 19, Mercato della terra con laboratori a cura di Slow Food. Anche al di fuori del festival, agosto sarà per l’Abetone il mese del mirtillo: gli esercenti proporranno tutti i giorni piatti tipici dedicati al frutto. Proprietà curative. Da un anno l’Università di Firenze, in collaborazione con aziende locali, studia le proprietà salutistiche del mirtillo dell’Abetone, anche comparato con altre varietà europee. I risultati saranno esposti nel convegno “Il mirtillo toscano spontaneo: dal territorio alla produzione”, sabato alle 15.30 in piazzale Europa. Prossimo obiettivo è verificare l’efficacia del mirtillo, trasformato in succhi e pastiglie, su malati che hanno avuto ricadute e che, per un certo periodo, non possono assumere farmaci. Il medesimo esperimento condotto col melograno ha prodotto buoni risultati. Occorrerà mirare anche alla salvaguardia dei vaccineti, messi a rischio dalla progressiva espansione del bosco e dall’invasione del pino mugo.

Divertimento. Sabato 2 agosto alle 10 ci saranno le Mirtilliadi, i giochi per bambini nel cortile dell’hotel Abetone e Piramidi. Alle 17.30 musica con dj a Le Regine con trenino umano da record a ritmo di samba. Dalle 21.30 ad Abetone “Notte blu” con negozi aperti e intrattenimenti musicali.

VAI AL BLOG SULLA MONTAGNA PISTOIESE

Escursioni. Domenica dedicata alle escursioni in collaborazione col Gruppo Trekking Val Sestaione. Previsti tre itinerari. Impegnativo: escursione al Lago Nero con partenza da infopoint Abetone, visita ai vaccineti e concerto Jemm Music Project Trio organizzato da Sentieri Acustici. Meno impegnativo: visita a lago Nero partendo dal Monte Gomito (risalita in Ovovia). Facile: visita guidata all’Orto Botanico, al percorso dell’Amicizia e ai laboratori di produzione.

Naturart. Il mirtillo nero è oggetto di un servizio pubblicato sul n.15 della rivista trimestrale Naturart, edita da Giorgio Tesi editore, che sabato alle 11 sarà presentata nel rifugio dell’Ovovia. Mirtillo è social. Da quest’anno il festival del mirtillo è anche online. È possibile seguire “Abetone terra del mirtillo” su Facebook e condividere foto ed opinioni su Twitter. Per info 0573/60231.