Escursionista precipita in un dirupo nella Valle della Verdiana, ferito

L’uomo, un romano di 64 anni, ha perso i sensi. A dare l’allarme è stata la moglie che percorreva con lui il sentiero di montagna nel comune di San Marcello

Durante un'escursione è finito in un dirupo, cadendo per 10 metri nel vuoto e atterrando su detriti di terra, ai piedi della parete. L'uomo, un romano di 64 anni, privo di sensi ha poi continuato a scivolare per altri dieci metri, finchè l'impatto con alcuni alberi lo ha fermato. È successo ieri nella Valle della Verdiana, nel comune di San Marcello (Pistoia). L'uomo è stato recuperato dal soccorso alpino e trasportato in ospedale. Le sue condizioni non sono ritenute preoccupanti.

L'incidente è avvenuto mentre l'uomo stava percorrendo un sentiero con la moglie. La donna, non vedendolo reagire, ha allertato il 118 che a sua volta ha chiesto il supporto dei volontari del Soccorso Alpino. «Una squadra di cinque tecnici del Sast Stazione Appennino Toscano - spiega una nota - ha raggiunto l'infortunato che nel frattempo aveva ripreso conoscenza e lamentava forti dolori alla schiena oltre a presentare una ferita lacero contusa alla base cranica».

Qualche ora più tardi, un'escursionista di Viareggio è rimasta ferita a un braccio sulla parete Nord del Pizzo d'Uccello, in provincia di Massa Carrara. «La ragazza stava arrampicando quando è stata colpita da un sasso al braccio. I volontari del soccorso alpino hanno raggiunto l'infortunata e dopo che il medico del Sast le ha immobilizzato il braccio, l'hanno e portata in vetta da dove è stata trasportata alla base con un elicottero».