Contenuto riservato agli abbonati

Il Pisa può ripartire ma con meno tifosi

Tifosi sugli spalti

Scongiurato un nuovo stop della Serie B, Arena aperte per poco più di 4.500 anime

PISA. Si ricomincia. Con nuove regole e con meno spettatori, ma si ricomincia. Il rischio di un ulteriore stop per il campionato di Serie B, dunque, sembra scongiurato.

Dalla Conferenza Stato-Regioni di ieri, infatti, sono arrivate nuove restrizioni ma, di fatto, il via libera al ritorno in campo. Domani sera (giovedì 13 gennaio), dunque, le prime emozioni del 2022 coi recuperi Lecce-Vicenza (coi veneti che, però, non vorrebbero giocare...) e Benevento-Monza. Sabato toccherà, finalmente, anche ai nerazzurri. Con, come accennato, un protocollo rivisto e corretto. Per evitare che decidano di volta in volta le varie aziende sanitarie, infatti, il tavolo tecnico e poi la Conferenza hanno adottato un nuovo regolamento: si gioca sotto la soglia del 35% dei giocatori positivi al Covid, dunque circa 11 calciatori considerando l’ampiezza delle varie rose.

In mattinata, comunque, la Lega B aveva già precorso i tempi. L’assemblea dei club, infatti, ha scelto di seguire la strada intrapresa dai “cugini” del piano superiore, la Serie A, e ridurre a 5.000 anime la capienza degli stadi per le prossime due partite (poi si dovrebbe tornare alla “vecchia” apertura al 50% della capienza) con i settori ospiti chiusi e, dunque, trasferte vietate ai tifosi (per il popolo nerazzurro quella di Ferrara con la Spal di sabato 22).

Così oggi pomeriggio, mercoledì 12 gennaio, alle 15 è subito scattata la prevendita per la sfida di sabato col Frosinone: sul circuito TicketOne, al Pisa Store di via Oberdan in Borgo Largo, al Pisa Store di via Luigi Bianchi, al Solo Pisa di Piave e al Tifo Pisa di Fornacette. Fino tutta la giornata di oggi potranno acquistare i biglietti solo i titolari di abbonamento tradizionale o abbonamento digitale caricato sulla Fidelity Card Pisa Sc relativo alla stagione agonistica 2019/2020.

In attesa di una decisione dei gruppi ultras, che potrebbero tenere la linea di non entrare (come gruppi organizzati) proprio a causa delle limitazioni, la società ha deciso che i posti disponibili per sabato non saranno 5.000 ma circa 4.500 (poco di più). Quelli che in teoria potevano essere recuperati dalla mancata apertura del settore ospiti, cioè, non saranno rimessi in vendita per gli altri. E così i biglietti per la Curva nord saranno 1.668; 1.350 quelli di Tribuna e 1.504 quelli di Gradinata. Da ricordare, poi, che per l’accesso allo stadio è ora necessario il Green passa rafforzato (non più, cioè, col solo tampone) e che all’interno deve essere indossata la mascherina Ffp2 o superiore