Niente ferma il Pisa: sbancata anche Cosenza

L'esultanza dei nerazzurri (foto agenzia Massimo Sestini)

Tante assenze (tra Covid e acciacchi) ma un'altra prova super: decidono le reti di Touré e Cohen su rigore

COSENZA. Il Pisa è più forte di tutto e nonostante le tante assenze vince 2-0 a Cosenza. Un gol per tempo di Touré e Cohen su rigore, entrambi al terzo gol stagionale, che serve per consolidare il primato nerazzurro. Per il Pisa è la vittoria numero 11 in campionato e un titolo di campione d'inverno che potrebbe arrivare già domani se il Brescia non batte il Cittadella al Rigamonti.

Un Pisa in grande emergenza dopo i casi di positività al Covid e qualche problema fisico. Rispetto all'undici iniziale che ha battuto il Lecce le novità iniziali sono Hermannsson a destra in difesa, Di Quinzio a centrocampo, alla prima da titolare in questo campionato, e infine Cohen e Sibilli, in appoggio a Masucci, in avanti. Qualche assenza anche nel Cosenza di Occhiuzzi che recupera il capitano Corsi ma deve fare a meno di Gerbo e Situm oltre al portiere Vigorito. Tra i pali confermato Matosevic. Al 4' Cosenza subito pericoloso con un bello spunto di Millico che coglie un palo con deviazione di Leverbe e Nicolas. Il Pisa attacca con il vento che gli soffia alle spalle al 10' va in gol con Touré che ribadisce in rete un tiro di Masucci sul quale pasticcia Matosevic. Il Cosenza reagisce ma il tutto si esaurisce con la collezione di qualche calcio d'angolo e così il Pisa diventa padrone del campo nella parte centrale del del primo tempo. E fioccano anche le occasioni. La prima al 21': cross di Cohen con il mancino per Masucci che mette di poco alto con un colpo di testa a centro area. Masucci ci riprova alla mezz'ora con una splendida rovesciata su lancio da fallo laterale di Hermannsson, su prolungamento di testa da parte di Touré, e sfiora di un soffio l'incrocio. E il gol da cineteca. Passa un minuto e anche Beruatto sfiora il gol con un diagonale che si spegne sul fondo dopo un aimbeccata del solito Masucci. Il Cosenza prova a scuotersi conquistando una punizione dal limite con Carraro, costa il giallo a Touré dopo quello a Di Quinzio, che però calcia sulla barriera e poi viene ammonito a sua volta per un'entrata in ritardo su Caracciolo dopo la ribattuta della barriera pisana. La seconda grande occasione dei calabresi nel primo tempo arriva a 41' quando impegna Nicolas su punizione che respinge con i pugni poi è bravo in uscita ad anticipare Rigione di piede su lancio di Palmiero.

Problema muscolare a inizio secondo tempo per Di Quinzio che esce al 5' toccandosi la coscia destra. Al suo posto Siega, recuperato in extremis, che torna in campo dopo sei mesi. Poco dopo rigore per il Pisa concesso da Chiffi per un'entrata in ritardo di Carraro su Masucci. Dal dischetto va Cohen che sfata il tabù dei rigori e raddoppia con un tiro imparabile di sinistro. Occhiuzzi prova a scuotere il Cosenza inserendo Pandolfi e Florenzi per Caso e Millico. Per eccesso di altruismo Beruatto al 14' che non calcia a rete al termine di un contropiede manovrato ma sbaglia il retropassaggio per Siega e l'occasione sfuma. Ci prova anche Sibilli ma il suo sinistro è centrale e Matosevic blocca. Tra i padroni di casa entra anche Sy per il capitano Corsi e poi si fa male Boultam, entra Sueva , ed esce anche Carraro per Vallocchia. Il Pisa non gestisce benissimo il possesso palla e allora il Cosenza prova a rientrare in partita con Florenzi che da buona posizione calcia sull'esterno della rete. Nel frattempo D'Angelo aveva inserito Piccinini, ammonito appena entrato in campo, e Cisco al posto di Touré e Cohen. Ci prova ancora Sibilli ma il suo destro è sempre centrale e Matosevic non ha problemi. Esordio in campionato anche per il terzino destro Berra che prende il posto di Masucci, oggi capitano, che ha messo lo zampino in entrambi i gol nerazzurri. Bella chiusura in angolo di Leverbe a pochi passi da Nicolas su Gori dopo cross di Florenzi. Nel finale grande chance per Gori che non approfitta di una distrazione del Pisa e calcia alto da buona posizione. Nel primo dei cinque minuti di recupero altra chance sprecata da Gori di testa poi il Pisa controlla e porta a casa uno splendido 2-0.

Cosenza-Pisa 0-2

Cosenza (4-2-3-1) Matosevic; Corsi (21' st Sy), Tiritiello, Rigione, Pirrello; Carraro ( 27' st Vallocchia), Palmiero; Millico(11' st Florenzi), Caso( 11' st Pandolfi), Boultam ( 27' st Sueva) ; Gori. A disposizione: Saracco; Minelli, Venturi, Panico, Eyango, Vallocchia, Kristoffersen, Sueva. All. Occhiuzzi.

Pisa (4-3-2-1) Nicolas; Hermannsson, Leverbe, Caracciolo, Beruatto; Tourè ( 30' st Piccinini), Nagy, Di Quinzio ( 5' st Siega); Sibilli, Cohen ( 30' st Cisco); Masucci (38' st Berra). A disposizione: Livieri, Falsettini;  De Vitis, Quaini, Seck. All. D’Angelo.

Arbitro: Chiffi di Padova.

Reti: 9' pt Touré; 7' st Cohen su rigore .

Note. Ammoniti: Di Quinzio, Touré, Carraro, Piccinini, Rigione. Angoli: 8-1 per il Cosenza. Recupero: 0' e 5'.