Magico Pisa: sbanca Brescia e torna in vetta

Decide un bellissimo gol di Sibilli, straordinaria la prova della truppa di D'Angelo

BRESCIA. Un magico, superbo Pisa sbanca Brescia e torna in testa alla classifica di Serie B scavalcando proprio i lombardi. Decide un gran gol di Sibilli, entrato da poco al posto di Cohen, a metà ripresa, Ma la squadra di D'Angelo ha semplicemente fatto meglio degli avversari, a tratti dominando letteralmente il big match.

Una vittoria per 1-0 meritata e quasi stretta per la mole di occasioni create. Stavolta i nerazzurri sono stati bravi anche a far trascorrere i sette minuti di recupero. D'Angelo conferma Cohen in attacco dove ritrova Lucca dopo la squalifica. Si torna al 4-3-1-2 con Gucher trequartista e Mastinu mezzala. Si rivede in cabina di regia Nagy, anche lui al rientro dopo lo stop del giudice sportivo, mentre Birindelli e Beruatto torna a fare gli esterni difensivi. Il Brescia passa al 3-5-2 con Mangraviti unica novità rispetto all'undici che ha battuto il Vicenza. Il Brescia cambia impostazione e cerca di non concedere al Pisa le sue armi migliori, ovvero l'aggressività e le ripartenze. Il Pisa però non si fa imbrigliare e anzi la squadra di D'Angelo nel primo tempo riesce a limitare il potenziale del Brescia. La partita inizialmente è un po' più tattica rispetto alle attese. Comunque nel primo tempo decisamente meglio il Pisa che è più pericoloso rispetto alle rondinelle e quando la squadra di D'Angelo sbaglia qualcosa in disimpegno Caracciolo e Leverbe sono sempre pronti a frenare Palacio e compagni. Ci prova due volte Cohen intorno al 20': prima su calcio d'angolo, Joronen subisce fallo in uscita, poi con un tiro da fuori che finisce alto. Alla mezz'ora timido tentativo del Brescia con una punizione di Pajac prolungata da Palacio di testa che si perde sul fondo. Le emozioni arrivano nel finale di frazione e sono a tinte nerazzurre. Al 34' tiro da lontano a girare di Marin che Joronen tocca quel tanto che basta per alzare la sfera sopra la traversa, al termine di una bella azione collettiva. Grande chance per il Pisa al 40' con Beruatto che serve Lucca al limite, Chancellor scivola e il centravanti nerazzurro calcia alto. Al 43' ci prova con un tiro al volo Mastinu sugli sviluppi di un angolo da destra e sfiora il palo. In chiusura di tempo altra bella occasione per i nerazzurri con Cohen che serve a destra Gucher ma il capitano calcia a lato sul primo palo.

Nella ripresa prova a spingere il Brescia e, dopo i gialli a Birindelli e Cistana, l'ammonizione tocca anche a Leverbe che ferma una discesa di Bertagnoli. La punizione seguente dal limite non sortisce effetti. Ci prova punizione anche il Pisa con Joronen che non trattiene ma poi riesce ad anticipare Cohen. L'attaccante israeliano al 13' allarga a sinistra per Beruatto che prova a sorprendere Joronen sul primo palo ma il portiere finlandese si salva in angolo. Il Pisa insiste e il Brescia rischia dopo un rinvio corto ma Nagy non trova lo specchio. Ci prova ancora Cohen che prende l'esterno della rete. Inzaghi ci prova con i cambi ma il Pisa continua nella sua manovra avvolgente. Al 20' palo di Caracciolo su bella punizione di Cohen a girare. L'israeliano poco dopo lascia il posto a Sibilli. Il nuovo entrato ci mette poco ad entrare in clima partita e dopo aver reclamato un fallo in area si inventa un destro a girare spettacolare che non dà scampo a Joironen e porta in vantaggio il Pisa. Il Brescia cerca di reagire e ci prova in mischia con Mangraviti che calcia a lato. Giallo al minuto 83: l'arnbitro Sozza concede un rigore per unfallo di Cistana su Lucca, poi dopo qualche minuto va al var e cambia decisione ammonendo l'attaccante nerazzurro per simulazione. Lucca va ancora vicino al gol ma Pajac salva in angolo. Lucca esce tra i fischi, ha giocato nella primavera del Brescia, e poco dopo iniziano i sette minuti di recupero. Il Pisa stavolta tiene bene palla e porta a casa tre punti che valgono il sorpasso,

Brescia-Pisa 0-1

Brescia (3-5-2): Joronen; Cistana, Chancellor , Mangraviti ( 32' st Aye); Leris ( 32' st Spalek), Bisoli, Van De Looi(21' st Jagiello), Bertagnoli, Pajac; Palacio(17' st Tramoni), Bajic ( 17' st Moreo). A disp.: Perilli, Karacic, Mateju, Huard, Cavion, Olzer, Papetti. All.: Inzaghi.

Pisa( 4-3-1-2): Nicolas; Birindelli, Leverbe, Caracciolo, Beruatto; Marin, Nagy, Mastinu(27' st Di Quinzio); Gucher ( 44' st Masucci); Lucca ( 44' st Hermannsson), Cohen ( 21' st Sibilli). A disp.: Livieri, Dekic; Quaini,Di Quinzio, Cisco, Piccinini, Marsura. All.D'Angelo.

Arbitro: Sozza di Seregno.

Reti: st 25' Sibilli

Note. Spettaori 6.221. Ammoniti: Birindelli, Cistana, Leverbe, Van De Looy, Chancellor, Lucca, Di Quinzio, Caracciolo, Spalek, Jagiello. . Angoli: 2-7. Recupero: 0 e 7'.