Lo scudetto del Pisa Beach Soccer celebrato in Comune

Il sindaco Conti ha consegnato una targa al presidente della società Donati. E insieme hanno rilanciato l’idea di portare sul litorale una tappa del campionato 

PISA. Il pallone pisano vive un momento magico. Oltre ai successi del Pisa di patron Alexander Knaster è giunta l'ora di dare il giusto tributo al Pisa Beach Soccer campione d'Italia.

Nella sala delle Baleari il sindaco Michele Conti ha consegnato una targa al presidente Alessandro Donati e ha voluto ringraziare a nome della città i nerazzurri . Lo stesso Donati ha sottolineato il valore dello scudetto per il club ma anche per tutto il movimento del beach soccer che sul nostro territorio è in grande crescita: «È un risultato sportivo importante raggiunto in sette anni di storia che ci ripaga di tanti sacrifici ed è da condividere con tutto lo staff. Siamo orgogliosi e per noi questo scudetto rappresenta un punto di partenza. Contiamo sulla collaborazione dell'amministrazione comunale e ci auguriamo di portare una tappa di campionato sul nostro litorale. Questo garantirebbe un ritorno interessante anche a livello economico e turistico».


Il sindaco Conti risponde all'assist di Donati: «L'idea di creare sul litorale un polo di attrazione per questo sport va nella direzione di coinvolgere tanti giovani e aiutare le attività economiche del litorale che è anche la stessa della nostra amministrazione».

Presenti anche il presidente del consiglio comunale Alessandro Gennai, la presidente della commissione sport Maria Punzo e il consigliere comunale Giovanni Pasqualino che ha seguito con grande interesse la squadra. Premiati con una pergamena anche tutti i giocatori anche se in comune era presenta solo una piccola delegazione dei campioni d'Italia: il capitano Michele Di Palma, Federico Fappani, Stefano Marinai, Raffaele Ortolini , Luca Salvadori, Lorenzo Vaglini.

Riconoscimenti anche per il preparatore atletico Francesco Giacomelli, il direttore sportivo Andrea Pelli e l'allenatore Nicola Lami. «Per un pisano sono vittorie che valgono doppio ed è bello pensare che questo successo resterà per sempre – spiega lo stesso Lami – in queste settimane sono arrivate migliaia di testimonianze d'affetto. Il primo obiettivo è continuare a vincere e migliorare il settore giovanile e quello femminile».

Il presidente Donati poi parla dell'obiettivo principale della prossima stagione: «Vogliamo far bene nella Eurowinners cup che ci spetta di diritto per lo scudetto e ci permette di essere inseriti nel tabellone principale. La coppa europea diventa uno degli obiettivi in una stagione dove abbiamo tantissimi impegni con campionato, la supercoppa e la Coppa Italia. Partecipare non è scontato visti i tempi e l'investimento economico non sarà da poco. Esperienza importante perché è la prima competizione europea nella storia del Pisa Beach Soccer».

L'obiettivo è quello di crescere nelle strutture e tornare ad allenarsi presto all'orange beach: «La situazione è in via di definizione. La pubblica assistenza si è aggiudicata il bando e sta cercando di risolvere i problemi con l'ente parco. Abbiamo un accordo pluriennale con loro e vogliamo giocare lì la tappa di campionato». Donati spera di portare la Serie A sul litorale a stretto giro di posta: « Se si accelera e si trovano sponsor grazie anche al coinvolgimento di Sky potrebbe esser fattibile già nel 2022. La Lega nazionale dilettanti ci da la possibilità di organizzarla in quanto campioni in carica».