Il Pisa non va oltre lo 0-0 contro la Reggina

Un contrasto durante Pisa-Reggina (Foto Fabio Muzzi)

Primo tempo equilibrato, ripresa da sbadigli. Il pareggio senza reti è il risultato logico dopo una gara con pochi sussulti

PISA. Il Pisa pareggia 0-0 contro la Reggina in casa e non riesce a dare continuità al successo di Ascoli. I nerazzurri rischiano grosso su un occasione di Bellomo dopo aver avuto avvio una grande chance con Palombi. Primo tempo equilibrato e giocato a buoni livelli, pur con poche occasioni, ripresa da sbadigli. Lo 0-0 è il risultato più giusto. I nerazzurri scivolano temporaneamente a -3 dalla zona playoff, ma il Cittadella deve giocare domani a Empoli prima dello scontro diretto con i nerazzurri al Tombolato.

Al 2’ prima grande doppia occasione per il Pisa: Lisi crossa da sinistra ma Palombi non riesce a deviare verso la rete, l’azione prosegue e da destra arriva il centro di Balli e stavolta il numero 9 nerazzurro è bravo a prendere il tempo agli avversari girando di testa a fil di traversa. L'inizio è a ritmi buoni da entrambe le parti con i tatticismi messi al bando. La risposta della Reggina arriva al 5’ con Okwonkwo che si trova tutto solo in area e di destro sfiora il palo alla destra di Gori. Al 15’ gran palla di Lisi da sinistra ma Marin non dà la forza giusta di testa e in pratica la appoggia al portiere Nicolas. Pericolosa la Reggina al 22’ con Bellomo che si divora il gol del vantaggio fallendo il tocco sotto porta su assist da sinistra di Okwonkwo dopo una bella azione alimentata da Micovshi. La Reggina però in velocità sa come spaventare il Pisa e al 36’ Okwonkwo ha ancora tanto spazio su un lancio di Bellomo, per fortuna il numero 9 amaranto calcia senza potenza e Gori intercetta il diagonale senza problemi. Il Pisa invece non riesce a trovare la via dell’area avversaria nonostante la manovra palla a terra sia di buona qualità fino alla trequarti dove Gucher fatica a trovare l’ultimo passaggio per innescare le punte.

Nella ripresa però l’austriaco sfiora subito il gol con un gran destro dal limite che sfiora il palo e poi offre una un bellissimo pallone a Marconi che però commette fallo su Loiacono in area calabrese. Al 58’ Bellomo va via sulla destra e vede dall’altra parte Micovshi che non arriva sulla palla per un soffio. La partita però corre sui binari della noia e allora D’Angelo prova a dare nuova linfa alla squadra inserendo Birindelli e Siega per Belli e Quaini, autore di una prova diligente, di nuovo titolare dopo la partita di Monza. Il Pisa chiede un rigore al 65’ per un contatto in area amaranto. Entra anche Mastinu per Mazzitelli e si piazza dietro le due punte. Siega prova a scuotere il Pisa con un bello spunto personale ma il suo tiro è alto. Buona occasione per la Reggina con Folorunsho che schiaccia troppo il tiro e Gori tocca in angolo. Escono anche Palombi e Gucher per Marsura e De Vitis che ha subito una buona occasione in area su corner di Mastinu ma Nicolas blocca la sfera. E' l'ultimo piccolo sprazzo in una partita, soprattutto nella ripresa, avara di emozioni. Lo 0-0 è la logica conseguenza.

Tabellino

Pisa-Reggina 0-0

Pisa (4-3-1-2): Gori; Belli ( 18’ st Birindelli), Caracciolo, Benedetti, Lisi; Marin, Quaini ( 18’ st Siega), Mazzitelli ( 27’ st Mastinu); Gucher ( 32’ st De Vitis); Palombi ( 32’ st Marsura), Marconi. A disposizione: Perilli; Birindelli, Masetti, Pisano, Beghetto, De Vitis, Marsura. All. D’Angelo.

Reggina (4-3-3): Nicolas; Lakicevic, Stavropoulos, Loicano, Di Chiara; Crimi ( 15’ st Crisetig) , Folorunsho, Bianchi ( 30’ st Situm), Micovshi ( 15’ st Rivas) ; Bellomo ( 43’ st Denis), Okwonkwo ( 30’ st Montalto), Micovshi. A disposizione: Plizzari; Dalle Mura, Delprato, Cionek, Liotti, Chierico, Petrelli, Montalto. All. Baroni.

Arbitro: Marchetti (Mastrodonato-Muto – IV° Dionisi).

Note. Ammoniti: Caracciolo. Angoli: 2-4. Recupero: 0’ e 3’.