Campedelli: «Vogliono fare sparire il Chievo»

«A questo punto inizio a pensare che il Chievo sia meglio se sparisca, perché se questo è quello che vogliono i vertici federali è quello che faremo». Così Luca Campedelli, presidente del Chievo, dopo la sconfitta casalinga con il Monza.

«Non è possibile – dice Campedelli – che ci sia questo accanimento nei confronti del Chievo. Ormai sono tre-quattro anni che andiamo avanti con questo accanimento e sinceramente ora basta. Sono veramente stanco e qui parlo da tifoso. Questa è stata una lunga partita incommentabile, una direzione di gara per me non all’altezza del gioco del calcio».