Super Marconi, inizia il duello a distanza con l’uomo dei record Nacho Castillo

Marconi con l’assistman Belli a Verona

Martedì 24 settembre alle 21 la sfida con l’Empoli: il centravanti in questo momento è davvero la risorsa in più per mister D’Angelo

PISA. Il Pisa si prepara al super match con l’Empoli (martedì 24 settembre all’Arena, ore 21) e da lontano... Nacho Castillo inizia a tremare.

Michele Marconi infatti, con 5 reti nelle prime 4 gare, si candida a raggiungere il record assoluto in una stagione nerazzurra di serie B, detenuto dall’argentino, che nel 2007-08 realizzò 21 volte. Ovviamente la strada è lunghissima: mancano 16 centri e 34 partite. Il bomber sudamericano non partì a mitraglia a differenza della punta maremmana, o meglio debuttò con una doppietta allo stadio San Nicola di Bari, ma rimase a secco nei successivi 3 incontri (in occasione delle sconfitte interne con Frosinone e Brescia, interrotte dal blitz di Cesena), riprendendo il discorso con la porta rivale al quinto turno, nella vittoriosa trasferta di Mantova. Castillo e Marconi hanno in comune le doppiette piazzate al Bentegodi, nelle uniche due sfide esterne con il Chievo, entrambe terminate 2-2.

Il pareggio di 12 anni fa, giunto molto più avanti nel corso del campionato (al sedicesimo turno), ebbe un sapore completamente diverso: anche allora il Pisa spaventò la compagine scaligera – che pure in quel caso era appena retrocessa dalla A, dove sarebbe immediatamente tornata – passando in vantaggio su rigore all’11’ con il suo cannoniere, ma venne rimontato dopo 13’da Italiano (l’attuale tecnico dello Spezia) e ribaltato da Obinna, prima del sigillo finale ancora di Nacho. L’argentino chiuse il girone d’andata a 15 centri, ma si inceppò nel corso della fase discendente, restando a digiuno per 11 giornate consecutive (a parte un’autorete propiziata a Piacenza), pur avendo complessivamente a disposizione 4 partite in più (42 invece di 38). Prima di pensare a Castillo, Marconi dovrà superare un’altra istituzione calcistica, solo leggermente più vicina: Lamberto Piovanelli nel 1989-90 (l’anno dell’ultima promozione in A) si fermò a quota 18 (in 38 incontri).

Intanto l’attuale numero 31 ha già eguagliato una gloria cittadina: l’ultimo giocatore a siglare 5 volte nelle 4 partite iniziali di serie B era stato Enzo Loni nel 1946-47, con una doppietta d’esordio al Suzzara, un’altra alla Pro Gorizia, un gol a Mantova e il riposo alla quarta giornata. Il record è detenuto da Armando Petri, che nel remoto 1934-35 totalizzò 7 gioie in 4 incontri. Cinque gol in 4 incontri mancavano al Pisa dalla stagione 2014-15. Li firmò Rachid Arma, agevolato dalla trasformazione di 3 tiri dal dischetto.

Ma torniamo all’attualità: domani D’Angelo dovrà fare sicuramente a meno di Lisi, uscito nella ripresa a Verona per una contrattura alla coscia; potrebbe essere convocato Liotti che però è reduce a sua volta da un infortunio. Solo crampi per De Vitis, quindi il tecnico avrà comunque l’imbarazzo della scelta a parte la necessità di inventarsi un nuovo esterno sinistro che potrebbe essere anche Birindelli , in ballottaggio con Pinato.

Ultimi biglietti in vendita oggi e domani. I settori popolari sono esauriti o quasi, restano un po’ di tagliandi in tribuna inferiore e superiore.