Pallavolando, in 400 si divertono sotto rete

Grande successo della manifestazione dell’Ospedalieri nella bellissima cornice di San Rossore

PISA. Grande successo per la 17esima edizione di Pallavolando, la manifestazione nazionale di minivolley organizzata dall’ Ospedalieri di Pisa in collaborazione con l'assessorato allo sport del Comune di Pisa, l'Acsi, la Fipav e il Circolo ricreativo dipendenti San Rossore, che si è svolta domenica scorsa nel parco di San Rossore. Su 22 campi da gioco, allestiti sul prato di Cascine Nuove, si sono sfidati oltre 250 bambini.

Circa 150 adulti hanno partecipato invece al torneo di pallavolo dedicato ai genitori ed agli accompagnatori dei piccoli atleti. Tredici società (Turris femminile, Vvf Tomei Livorno, Volley Peccioli, Migliarino volley, Cus Pisa, Pallavolo Cascina, Vbc Pontedera, Valdera volley Ponsacco, Vcc cascinese, Pallavolistica volterrana, Pallavolo Ospedalieri Pisa, San Bartolomeo e Bellaria) hanno aderito all'evento con 46 squadre iscritte. Durante la manifestazione, a dimostrazione del calore e dell'affetto di tutto il mondo sportivo, il presidente dell'Ospedalieri, Cesare Di Cesare, ha consegnato una targa ricordo alla famiglia di Alessandra Palla, l'atleta dell'Ospedalieri scomparsa recentemente in un tragico incidente stradale, alla quale era dedicato l'evento.

Pallavolando ha ospitato anche le finali del 4° Trofeo provinciale Fipav di minivolley, vinto dal Volley Peccioli dopo tre successi consecutivi del Migliarino volley (quest'anno giunto al secondo posto). Una giornata di sport, divertimento ed impegno sociale. La manifestazione è inserita nel progetto biennale “Sport modello di vita”, promosso dall'Agenzia nazionale per i giovani, rivolto a ragazzi tra i 10 e i 18 anni con l'obiettivo di trasmettere i valori dello sport come modello di vita. Sostiene inoltre la fondazione “Il cuore si scioglie”, nata per sostenere e favorire l'adozione e l'affidamento a distanza dei bambini di molte realtà povere del Sud del mondo. «Anche quest'anno Pallavolando non ha tradito le aspettative dei tanti piccoli atleti e dei loro accompagnatori – commenta Di Cesare -. Un plauso particolare va agli atleti, dirigenti, allenatori, genitori e a tutti coloro che hanno reso questa giornata un momento indimenticabile per i bambini che ne hanno preso parte. Riuscire ad organizzare un evento dove i protagonisti sono i bambini è la più grande soddisfazione della nostra società».

©RIPRODUZIONE RISERVATA