Contenuto riservato agli abbonati

Pisa, steward contro la malamovida in centro: squadre di sei operatori nei weekend

Bonanno: «Un supporto alla polizia municipale e alle altre forze dell’ordine». Quanto costa al Comune

PISA. Arriva la bella stagione, si tolgono le restrizioni anti-Covid e tornano gli steward contro la malamovida. Il Comune di Pisa ha affidato il servizio di stewarding nel centro storico cittadino durante il periodo estivo. La determina di affidamento è stata firmata nei giorni scorsi, per un investimento da parte dell’amministrazione comunale di circa 48mila euro.

Il servizio prenderà il via a partire dalla metà di maggio e proseguirà fino a settembre, nei giorni di venerdì, sabato e domenica.


«Conciliare il sano divertimento dei più giovani con le dovute esigenze di sicurezza e la quiete e vivibilità dei residenti – dice l’assessora alla legalità Giovanna Bonanno – è da sempre stato un nostro obiettivo che stiamo portando avanti con grande lavoro e impegno, ancor di più in questo momento che segna fortunatamente la fine dell’emergenza pandemica e un ritorno alla normalità».

«Ed è per questo – prosegue Bonanno – che, anche in vista dell’approssimarsi della stagione estiva, abbiamo ancora di più riposto attenzione alle problematiche legate alla malamovida, attuando un ulteriore incremento dei controlli da parte degli agenti di polizia municipale e prevedendo nuovamente il servizio di stewarding per assicurare un ulteriore supporto e collaborazione alla Municipale e alle altre forze dell’ordine in tutte quelle attività di segnalazione di comportamenti scorretti e indecorosi da parte dell’utenza. Ho quindi ritenuto importante disporre nuovamente di questo servizio, già sperimentato in precedenza con ottimi risultati, che rappresenta un ulteriore “occhio vigile” a supporto delle attività di polizia».

Le attività degli steward si svolgeranno in centro storico e saranno articolate su turni di 5/6 ore; ogni squadra sarà scomposta da un minimo di 6 operatori esperti e formati che potranno segnalare eventuali criticità legate alla malamovida e intervenire per arginare comportamenti scorretti ed indecorosi. La presenza degli steward potrà essere implementata durante il Giugno Pisano e ridotta nel mese di agosto in considerazione del minor numero di presenze in città.

Il servizio è stato affidato alla ditta Defense Intelligence Agency (Dia) srl di Roma. «A seguito della fine dell’emergenza Covid19 si prevede un veloce ritorno alla normalità per tutti i settori della vita sociale – si legge nela determina tra le motivazioni di affidamento del servizio –. L’attenzione dell’amministrazione per le problematiche legate alla malamovida è sempre stata al centro dell’azione politica. Ogni anno all’approssimarsi del periodo estivo si prevede un notevole afflusso di persone specie nelle principali piazze cittadine che potrebbe rendere difficile il riposo e la vivibilità dei residenti, per comportamenti contrari al decoro urbano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA