I ladri portano via oro, argento e tre pistole: il furto a San Giuliano

Un controllo della polizia

Furto di pomeriggio in un appartamento in via Puccini e in un’abitazione collegata. Banda in fuga anche con 2mila euro

SAN GIULIANO. Un furto consumato nel silenzio di un pomeriggio domenicale.

Solo quando il proprietario è rientrato a casa si è accorto della doppia visita dei ladri in due appartamenti confinanti. Uno vuoto, l’altro abitato.


Gli autori dell’intrusione nell’immobile in via Puccini a Ghezzano si sono mossi senza incontrare sistemi d’allarme capaci di segnalare l’irruzione avvenuta in una fascia oraria pomeridiana. Anche nell’area del vicinato nessuno si è accorto della presenza nelle due case. Un bottino particolare quello che gli autori del furto si sono portati via. Si tratta di tre pistole abbastanza vecchie trovate nella dimora disabitata che appartiene comunque ai beni di famiglia del proprietario anche dell’appartamento accanto visitato dai ladri. Qui i banditi hanno messo le mani sul contante.

Circa duemila euro i soldi spariti in un raid consumato nell’intervallo di tempo tra uscita dopo pranzo e rientro del padrone di casa intorno alle cinque e mezzo.

Nel conteggio del bottino vanno inseriti anche diversi pezzi di argenteria e qualche monile in oro.

L’allarme è stato dato dal proprietario nel tardo pomeriggio, al momento di rientrare a casa.

Dalla centrale operativa della questura sono arrivati gli agenti delle volanti che hanno svolto un primo sopralluogo nelle stanze in cui sono passati i ladri.

Per una ricognizione più accurata nei due appartamenti si è presentato anche il personale della scientifica alla ricerca di rilievi da repertare.

Con le tre pistole non c’erano le munizioni nello spazio in cui erano custodite. Le armi sono datate e non è detto che siano pienamente funzionanti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA