Pisa, rapinato del portafogli alla fermata del bus: denunciato minorenne

L'episodio in zona stazione alle due del pomeriggio

PISA. Lui fermo alla fermata dei bus in zona stazione. Loro, in due, a passo deciso lo hanno avvicinato. Poche parole per arrivare al punto. «Dacci il portafogli» è stato l’esordio a brutto muso nell’approccio al ragazzino da parte di due apparenti coetanei. Minacciandolo di fargli del male, i due si sono fatti consegnare quello che volevano per un bottino di alcune decine di euro. Non gli hanno preso il cellulare. E proprio grazie al telefonino il ragazzo ha chiamato il padre che, a sua volta, ha telefonato al 112 (numero unico di emergenza, ndr) . Nel frattempo i due sono spariti, anche se gli agenti delle volanti del pronto intervento arrivati in pochi secondi in zona sono riusciti a bloccare un sospettato che è stato portato in questura. Ha ammesso tutto ed è stato denunciato. E' un 16enne di Pisa.

La rapina è avvenuta poco prima delle 14 di sabato 22 gennaio in un luogo attraversato da studenti e pendolari. I due hanno avuto la sfrontatezza di puntare l’obiettivo e chiedergli con le minacce di tirare fuori il portafogli. Ignorando le persone che a passo svelto tagliavano la piazza e il viale Gramsci, i due amici hanno concluso l’assalto al minorenne per poi sparire nelle stradine intorno alla stazione. L’arrivo dei poliziotti chiamati dal padre del rapinato ha permesso avviare subito le ricerche per risalire agli autori. Uno è stato denunciato.